Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

"Non vogliamo burattini digitalizzati nè pifferai magici"

Salone del Libro di Torino, il direttore Ferrero attacca Grillo


Salone del Libro di Torino, il direttore Ferrero attacca Grillo
23/04/2013, 14:17

TORINO - La conferenza stampa èer la presentazione del Salone del Libro di Torino, una kermesse culturale di altissimo livello, ha avuto un intermezzo decisamente incandescente. 
E' successo quando il discorso è caduto sull'assenza di Giorgio Napolitano, che quest'anno non potrà venire; come ospite istituzionale, dato il no anche del Presidente della Camera Laura Boldrini, ci sarà Romano Prodi. Quando un giornalista ha parlato della possibile presenza di Beppe Grillo per presentare il suo libro dal titolo "Il Grillo canta sempre al tramonto", scritto insieme a Dario Fo e a Gianroberto Casaleggio. La risposta del direttore del Salone, Ernesto Ferrero, è stata lapidaria: "Non ospitiamo pifferai magici, burattinai digitali e tenutari di sette". 
La frase è stata poi smorzata dal Presidente della Fondazione del Salone del Libro, Rolando Picchioni: "C'è spazio per tutti, il Salone è uno spazio di confronto e di democrazia. Grillo è il benvenuto". 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©