Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Festival della scrittura nel comune vesuviano

San Giuseppe Vesuviano: “Diego De Silva e Peppe Lanzetta chiudono il Festival”


San Giuseppe Vesuviano: “Diego De Silva e Peppe Lanzetta chiudono il Festival”
25/10/2010, 14:10

Entrambi campani gli autori che hanno chiuso sabato scorso il cartellone degli incontri del Festival del Libro e della Scrittura di San Giuseppe Vesuviano. Intervistato dal giornalista Marco Ferra, lo scrittore Diego De Silva ha raccontato le sgangherate imprese dell’avvocato Vincenzo Malinconico, protagonista delle sue storie già in Non avevo capito niente e ritornato in azione nell’ultimo romanzo Mia suocera beve (Einaudi). Una descrizione del libro a trecentosessanta gradi, quella che è venuta fuori durante il dibattito, sfociata in seguito nell’analisi di svariati aspetti della società odierna. Dalla mutazione televisiva che porta “all’adeguamento della realtà al format del reality show”, come commenta l’autore stesso, al dramma di una comunità che sta per essere sommersa dai rifiuti. “Mi ribellerei anche io come i signori che sono in rivolta – afferma De Silva - se mettessero una discarica vicino alla mia abitazione.” “Mi irrita vedere questa semplificazione – continua – dopo l’opera propagandistica che era stata fatta. Non vedo assunzione di responsabilità, ma vedo una grande incapacità”. Una Napoli "terribile e affascinante" viene fuori dai Racconti Disperati di Peppe Lanzetta (edizioni Tullio Pironti) narrati nell'ultimo degli incontri in programma al Festival.
L'autore, intervistato dal giornalista Carmine Aymone, ha anche ripercorso alcune delle tappe che lo hanno portato sulle scene internazionali come scrittore, autore teatrale,cinematografico e come attore (dall'impiego in banca, al palco del Maurizio Costanzo Show, al set con registi del calibro di Tornatore, Martone, ecc.). La "lettura musicata" di alcune pagine del libro, eseguita da Gabriella Striani e Sergio Carleo, l'appassionato racconto dalla viva voce di Lanzetta, le cuorisità cercate da Aymone, hanno entusiasmato il pubblico che ha seguito fino alla chiusura la quarta edizione del Festival del Libro e della Scrittura. Organizzazione a cura dell'Associazione Culturale “Un uomo che legge ne vale due”. Direzione Artistica: Marzio Di Mezza. Tutti gli incontri si svolgeranno nel Gazebo-Festival, in Piazza Elena d’Aosta, San Giuseppe Vesuviano. Questa iniziativa è contro il sistema della camorra.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©