Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

"Oramai sola e disperata"

Sandra Mondaini si racconta dopo la scomparsa di Raimondo


Sandra Mondaini si racconta dopo la scomparsa di Raimondo
15/06/2010, 17:06

La signora Sandra Mondaini rivela, per la prima volta, la sua quotidianità a distanza di due mesi dalla dipartita dell'amatissimo Raimondo Vianello.

In un'intervista esclusiva, rilasciata al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, dice di sentirsi u
na donna, oramai, sola e malata per aver perso non solo il suo compagno di lavoro, ma soprattutto di vita.

Continua raccontando: “Il dolore è insopportabile. Non riesco a non piangere. Non gioco più a carte, guardo poco la tv, faccio fisioterapia e continuo a piangere, anche se Raimondo non vorrebbe che piangessi, piuttosto mi direbbe che devo io asciugare le lacrime agli altri e sorridere".


Desidera, con il suo amico fraterno Pippo Baudo, dare vita ad una fondazione per aiutare i bambini gravemente malati e le mamme che non possono curarli.

Commenta Stampa
di Caterina Cannone
Riproduzione riservata ©