Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Secondo Posto per Arisa e terzo a Noemi

Sanremo al femminile,vince Emma con “Non e' l'inferno"


Sanremo al femminile,vince Emma con “Non e' l'inferno'
19/02/2012, 12:02

SANREMO – A Sanremo tre donne sul podio, vince Emma con il brano “Non e' l'inferno” , mentre al secondo posto si è classificata Arisa con il brano 'La notte', al terzo Noemi con 'Sono solo parole'. La cantante fiorentina, visibilmente commossa, ha dedicato la vittoria,  dal palco del teatro Artiston , ai tecnici, musicisti che in questi giorni hanno lavorato per la buona riuscita del Festival e al cugino Leonardo, morto in un incidente stradale nel 2011. Insomma previsioni rispettate per questa 62ma edizione del festival della canzone italiana, come accade negli ultimi tempi,  di ispirazione talent show : Emma e' la ex star di Amici, Noemi ha cominciato a X Factor e Arisa e' stata uno dei giudici dell'edizione di quest'anno.  Il premio della critica e' andato invece a Samuele Bersani per “Un pallone”. A rappresentare il rock internazionale, i Cranberries, da poco riformati: hanno cantato Zombie, il pezzo che li ha resi famosi.
Inevitabile, per la serata conclusiva del Festival, l’attenzione a Celentano, che  ha sollevato, nei giorni scorsi,  un mare di polemiche. Il “Molleggiato” ha rispettato i  tempi e non ha “sparato” colpi pesanti come fatto invece martedì scorso.    
'''La corporazione dei media si e' coalizzata contro di me, neanche avessi fatto un attentato allo Stato - ha detto - Quando parlo di chiusura di Famiglia Cristiana e di Avvenire dico ' andrebbero chiuse', non significa esercitare una forma di censura''.'' Non ho il potere di chiudere un giornale, mentre qualcuno non ha esitato a chiudere qualcosa''.
Poi Celentano, sul quale sono piovuti anche fischi, si e' addentrato in un'analisi più di tipo religioso, ''Ma io - ha insistito - sono venuto qui a fare quattro chiacchiere con quei 16 milioni di persone che hanno visto festival di Morandi, per parlare del significato della vita, della morte, soprattutto di quello che viene dopo, della straripante fortuna che tutti abbiamo avuto per essere nati e dunque divertirci a fantasticare su dove e come sara' il paradiso'', poi ha cantato "La Cumbia di chi cambia" di Lorenzo Jovanotti e "Ti penso" e "Cambia il mondo" insieme a Gianni Morandi, suo amico da 46 anni e commosso alle lacrime.
Ma ritornando alla vera  cronaca del Festival, con la vittoria di Emma, torna a vincere un personaggio proveniente da Amici, come era accaduto a Marco Carta e Valerio Scanu. Per qualcuno l'affermazione di Vecchioni dell'anno scorso e' stata una sorpresa, quasi un'anomalia rispetto al meccanismo del televoto, che garantisce i voti alla popolarità e al pubblico più  motivato, dunque quello dei talent, già  abituati a votare i loro beniamini.  

 

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©