Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Troppo lenta la seconda serata

Sanremo dal retrogusto vintage -FOTO

Molte vecchie glorie, stanting ovation per Baglioni

Sanremo dal retrogusto vintage -FOTO
20/02/2014, 00:56

SANREMO - Avvio poco convincente anche nella seconda serata del Festival. Santamaria nei panni dell’uomo di “Non è mai troppo tardi”, Alberto Manzi e le Kessler rendono l’avvio dal sapore amarcord molto macchinoso. Ci pensa la musica a risollevare le sorti con un emozionato Renga che tra i due brani è ricorso ad una bottiglietta d’acqua per l’azzeramento della salivazione.

TANTA LENTEZZA. Dopo Giuliano Palma l’atteso monologo di Fazio e Littizzetto che non brilla per originalità. Noemi impressiona per la disinvoltura con il quale domina il palco che per l’abito spaziale. Rubino si mette al piano e conferma quanto di buono fatto vedere l’anno scorso mostrando una precoce maturazione. Al termine della seconda, intensa, performance, lacrime e tanti applausi.

FRANCA VALERI. L’arte non ha età. Standing ovation per Franca Valeri. L’attrice, classe 1920, vestita di rosso, ha riproposto lo sketch della Sora Cecioni alle prese con la madre invadente. Un giusto tributo che frena prima di annoiare.

STANDING OVATION. L’applauso più fragosoro della serata se lo becca Claudio Baglioni che tiene con il fiato sospeso l’Ariston con un mini concerto che ha toccato i momenti più significativi della sua carriera, a partire da “Questo piccolo grande amore”, e a seguire “E tu”, “Strada facendo”, “Avrai”, ed in crescendo “Mille giorni di te e di me”. «Ci ho pensato una trentina d’anni per decidere di tornare qua». Così Baglioni. Poi lancia un monito: «Sanremo diventi il festival delle musiche, dove le canzoni siano veramente l’unico argomento». Gli ultimi campioni, Sarcina e Sinigallia, ed il “blasfemo” Rufus Wainwright che con dolcezza e voce angelica spazza via tutte le critiche dei giorni scorsi ed incanta.

GIOVANI. Sul tardi, troppo tardi, arrivano le nuove proposte. È stato il turno dei primi quattro, tutti con validi lavori: passano alla finale di venerdì Diodato e Zibba.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.