Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Ancora bassi gli ascolti del Festival 2014

Sanremo, non si frena l'emorragia degli ascolti

Troppo pochi 7 milioni 673 mila spettatori e 34.93% di share

Sanremo, non si frena l'emorragia degli ascolti
21/02/2014, 12:41

SANREMO – No, proprio non va. Flashmob, Arbore e Damien Rice, seppur bellissimi momenti, non regalano ascolti al Festival di Sanremo. La terza serata, infatti, è stata vista da “appena” 7 milioni 673 mila spettatori (per uno share del 34.93%), con la prima parte a quasi 9 milioni (34,36%) e la seconda poco sopra i 4 (39,14%). Vero sì che anche ieri l’avversario era un’altra partita di calcio, la sfida di Europa League tra Swansea e Napoli che raccoglie 3,4 milioni di ascoltatori. Tutto ciò però non giustifica lo scarso appeal della trasmissione.

SANREMO CLUB. Stasera ci si prova con il “Sanremo Club”, l’ennesimo momento vintage di questo Festival che però si annuncia più vivace. Si spera quindi che la parata di stelle che accompagneranno i 14 artisti in gara possa fare ascolti.

OSPITI. Ospite musicale previsto per il venerdì, oltre a Marco Mengoni e il suo tributo, sarà anche Gino Paoli che insieme con Danilo Rea, farà un omaggio alla canzone d’autore genovese. Come ospite internazionale, invece, ci sarà il cantante scozzese Paolo Nutini che presenterà in esclusiva il singolo “Scream (Fuck My Life Up)”, che anticipa l’uscita del suo nuovo album Caustic Love. Altri ospiti il comico Enrico Brignano e l’attore Luca Zingaretti.

CASO SINIGALLIA. Un giornale ha reso noto che il brano che Riccardo Sinigallia sia già edito. Nelle prossime ore l’organizzazione provvederà a fare le opportune indagini, per scoprire se vi sia un filmato o un video che faccia venir meno il carattere della “novità” della canzone. Laddove ci sia l’evidenza che sia stata effettivamente cantata e ripresa davanti al pubblico, determineranno le decisioni del caso, come da regolamento.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©