Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

"Sono anche un cantautore"

Sanremo, Rocco Papaleo al fianco di Morandi

"Cercherò di seguire le orme di Morandi"

Sanremo, Rocco Papaleo al fianco di Morandi
21/12/2011, 21:12

SANREMO - Lui si sente un cantautore «anche se con la musica non ci ho mai mangiato», diceva di recente in un'intervista all'ANSA, ma questa volta con la sua amata chitarra in mano salirà addirittura sul palco di Sanremo. Rocco Papaleo non sarà però lì per cantare ma per affiancare Gianni Morandi nella conduzione di un festival che si annuncia con tutte le carte in regola per sbancare ancora una volta l'auditel dopo il successo del primo Morandi di quest'anno e con l'annunciata presenza di Adriano Celentano. Il nome di Rocco Papaleo l'ha fatto stasera a sorpresa il Direttore artistico di Sanremo 2012 Gianmarco Mazzi e subito Morandi ha commentato «Sono da sempre un suo ammiratore e quando gliel'ho proposto Rocco è rimasto immobile e in silenzio. Poi mi ha detto: 'Va bene Gianni, ma non spargere subito la voce, lascia che glielo dica prima a mia madre, altrimenti le prende un colpo...». Poi al Tg1 insieme a Morandi per l'annuncio della novità, Papaleo spiega «che faro? cercherò di seguire le orme, di essere divertente, magari riesco pure a cantare una canzoncina». Ma Morandi subito lo riprende scherzosamente...«Non ci sarà solo Rocco - aggiunge Morandi - ma ci saranno anche delle presenze femminili». Una si conosce già, è Tamara Ecclestone ma «non sarà sola», dice Morandi senza fare altri nomi. A Papaleo gli impegni nel 2012 non mancano a premio del suo talento e della sua simpatia. A teatro sta girando l'Italia con Una piccola impresa meridionale il cui arrivo a al Teatro dell'arte di Milano è previsto dal 2 al 4 marzo 2012. Intanto Papaleo è anche al cinema in questi giorni per la sesta volta tra i protagonisti del nuovo film di Leonardo Pieraccioni, “Finalmente la felicità” che sbanca al botteghino. E a marzo, sarà improbabile marito di Luciana Littizzetto con un figlio pornostar nel film che Lucio Pellegrini ha tratto dal racconto di Nick Hornby “È nata una star?”. Insomma continua per Rocco Papaleo il trend positivo dopo il successo strepitoso del suo esordio alla regia con “Basilicata coast to coast” e sul set del suo secondo film dovrebbe essere a settembre sempre del 2012. «Il film, scritto sempre con Valter Lupo - raccontava Papaleo - si intitolerà Una piccola impresa meridionale, come lo spettacolo, anche se la storia è diversa. La musica sarà ancora presente, ma non quanto in ”Basilicata coast to coast”». Scrittore, cantante, attore, regista, alla carriera di Papaleo mancava forse proprio una così importante presenza in tv per la grande popolarità. «In Tv come Fiorello? Mi piacerebbe - aveva commentato qualche tempo fa - ma non so se ne ho le capacità. Un conto è interpretare un personaggio, un conto è essere te stesso. E non so se uno neutro come me può interessare al pubblico». Un neutro che avrà ora un compito importante in un festival che ospiterà Adriano Celentano in un mix irresistibile.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©