Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

“Santa chiara in fabula”, tra folklore e storia con Nartea


“Santa chiara in fabula”, tra folklore e storia con Nartea
05/12/2012, 10:30

Sabato 8 dicembre 2012, l’Associazione Culturale NarteA propone un proscenio unico nel suo genere: “Santa Chiara in Fabula - racconti prima della pioggia” (inizio ore 19:00), in collaborazione con il Complesso Monumentale di Santa Chiara. In questo suggestivo intrattenimento “boccaccesco”, questa singolare visita teatralizzata porterà i visitatori a percorrere un esilarante intrigo: gli ospiti potranno ammirare lo splendido Complesso di Santa Chiara e i suoi ambienti, in compagnia di attori vestiti in abiti storici che interpreteranno alcuni protagonisti dell’epoca scelta.

La spettacolizzazione revisionerà il periodo storico del "grande morbo" del1656, incui Napoli fu messa in ginocchio dalla peste. Infatti, oltre la grande rivoluzione del 1647, che si prodigò con fasi alterne molto intense e drammatiche, in questo clima già di per sé molto provato, il morbo pestilenziale diede il suo colpo di grazia al popolo napoletano. In quel momento, il Monastero di Santa Chiara fu considerato un'isola sana dove molte persone di nobile famiglia decisero di rifugiarsi per scampare al tremendo morbo.

I giorni erano lunghi a passare, la vita in un ambiente monastico diventava difficile da gestire e alcuni ragazzi, come diversivo, decisero di ispirarsi al Decameron di Giovanni Boccaccio per passare quelle interminabili ore. Conoscere la letteratura era proprio delle Donne ed è propriola giovane Ceciliache decide di ricreare l’atmosfera boccaccesca, organizzando un gioco fatto di racconti, di leggende e di storie, reali o inventate, appartenenti alla città. Fiabe, storie, pettegolezzi, diventano così la cornice di un unico racconto che parla di Napoli partendo proprio dal suo cuore: il complesso di Santa Chiara.

L'itinerario teatralizzato offre la possibilità ai presenti di osservare, in una atmosfera inedita, il suggestivo Complesso Monumentale di Santa Chiara, attraverso le voci dei personaggi femminili che, come nel gioco boccaccesco, racconteranno storie appartenenti alla città di Napoli. Gli ospiti avranno così modo di conoscere e di incontrare, oltre alla giovane Cecilia, i personaggi che hanno vissuto nella città di Partenope ai tempi della peste, le cui storie si intrecciano con quella del Monastero.

L’appuntamento al pubblico è previsto alle ore 18:45 al Complesso Monumentale di Santa Chiara, via Santa Chiara n°49 – Napoli –, mentre l’inizio è fissato alle ore 19:00. La prenotazione è obbligatoria al 339.7020849 - 334.6227785. Costo €15,00 apersona. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©