Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Sant'Agnello_ Terre, Acqua e Fuoco, ecco il programma 2011


Sant'Agnello_ Terre, Acqua e Fuoco, ecco il programma 2011
27/07/2011, 12:07

Sant'Agnello_ Ricchissimo e sempre più articolato, è stato presentato, presso il Grand Hotel “La Pace” di Sant'Agnello, il programma della V edizione della manifestazione “Terre, Acqua e Fuoco”. Organizzata dal “Comitato per la promozione turistica, culturale e artigianale Borgo Maiano”, la manifestazione si svolgerà dal 18 al 21 agosto, nel centro storico della cittadina costiera.

Il Borgo di Maiano ha visto prosperare, per secoli, la produzione di laterizi per forni, ed è proprio attorno alle antiche fornaci che sarà allestito un percorso espositivo che, quest'anno, metterà a confronto i ceramisti campani con quelli di Urbania.

Non solo esposizione ma anche, e soprattutto, interazione con gli artigiani. Nella Piazzetta Recanso è previsto l'allestimento di un laboratorio en-plen air, aperto a tutti coloro che, sotto la guida di valenti artigiani, vorranno cimentarsi nell'arte della ceramica. Accanto ai ceramisti, ci saranno liutai, scultori, ebanisti, pittori, ricamatrici e “portatrici” di arti in via di estinzione, come Maria Luigia Maresca che insegna e tramanda , da quindici anni, le tecniche dell'antica arte sorrentina del tombolo.

L' obiettivo più ambizioso del Comitato Borgo di Maiano e del Maestro Marcello Aversa, che ne è il cuore pulsante, è infatti quello di creare una sorta di “Factory di quartiere” all'interno del Borgo. Laboratori nei quali gli artigiani possano produrre le loro opere e “fare scuola”, l'organizzazione di stages aperti a tutti e la creazione di un museo delle arti, delle tradizioni e della cultura popolare locale.

Il “gemellaggio” con la cittadina marchigiana, famosa per essere la patria della Befana, permetterà di proporre ai visitatori, che negli anni scorsi hanno raggiunto le 35.000 presenze, le sue tradizioni, il folklore e i prodotti enogastronomici. Così, accanto alla “Polpetta di San Rocco”, la cui ricetta segreta, da secoli, non oltrepassa i confini del borgo, verrà proposta la specialità della cucina urbaniese, il “Crostone sfogliato”. E, da quest'anno, il Comitato Borgo di Maiano, accanto alla tradizionale sagra della polpetta, ha lanciato il concorso “Polpetta d'Oro”, per la creazione di una polpetta originale, i cui primi tre classificati saranno premiati il 19 agosto. Un'altra novità riguarda la 1° Edizione di “t' Ammo r pe' Maiano”, piccolo festival della musica popolare che prevede la partecipazione di alcuni tra i più importanti gruppi del Sud Italia, tra cui Ars Nova, A Paranza r'o Lione, il Triotarante e, nel corso della serata conclusiva, il concerto della Nuova Compagnia di Canto Popolare.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©