Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Sant'Anastasia, Riconosciuti in consiglio 4 gruppi di artisti


Sant'Anastasia, Riconosciuti in consiglio 4 gruppi di artisti
19/01/2011, 09:01

“Associazione Culturale e Musicale Adolfo Fedi d’Interesse Comunale”, “Folklore Anastasiano d’Interesse Comunale”, “Ass.ne I Giocondi d’Interesse Comunale”, “Corale del Santuario M.SS. Dell’Arco d’Interesse Comunale”. Da stasera Sant’Anastasia ha fregiato di questo titolo i gruppi che sul territorio hanno contribuito ad essere portatori di cultura e custodi della tradizione. Il Consiglio Comunale, infatti, ha approvato all’unanimità le delibere per riconoscere e valorizzare la musica popolare e amatoriale avente caratterizzazione folklorica. Oltre alla Banda Musicale A. Fedi (Presidente dell’ass.ne Francesco Vitale), quindi, il merito va a musicisti e cantanti locali del gruppo Folklore Anastasiano (Presidente Virginia Petricciuolo), ai tanti cittadini che, coinvolti da “I Giocondi”, animano da decenni il “Presepe Vivente”, per la regia del dott. Luigi De Simone, ed ai tanti “volontari” del coro di M. Arco diretto dal M° Luigi D’Arienzo, riconoscendo di fatto che questi gruppi, da un lato, sono intesi come espressione culturale tipica del nostro territorio e, dall’altro lato, come bacini di aggregazione sociale e culturale, che favoriscono relazioni tra diverse generazioni, sviluppano le attitudini alla conoscenza e all’esecuzione musicale, avvicinano un ampio pubblico alla fruizione della musica colta e valorizzano la ricca tradizione locale.
Tutto nasce dalla lettera del sindaco, Carmine Esposito, che ha accolto l’invito di Antonio Corsi, Presidente del Tavolo Nazionale per la Musica Popolare e Amatoriale – istituito dal Ministro per i Beni e le Attività Culturali Sen. Sandro Bondi con suo decreto del 4 Marzo 2010 - di celebrare, unitamente al Presidente del Consiglio Comunale, Lello Abete, la seduta straordinaria urgente di stasera, 18 Gennaio 2011, alle ore 17,30.
La seduta del Consiglio Comunale è stata aperta a quanti fossero interessati ad intervenire sul tema “La Musica Popolare e Amatoriale dal 1861 ad oggi”, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia.
Una unità nazionale che, come esortato dal Presidente Antonio Corsi, fosse tangibile nel veder riuniti per lo stesso giorno e la stessa ora la celebrazione contestuale di tutti i Consigli Comunali Italiani.
In questa iniziativa è stato inquadrato il tema sulla musica popolare e amatoriale, nonché il valorizzare i gruppi che, senza scopo di lucro, operano sui territori con attività culturale e coinvolgono i giovani nella tutela del patrimonio socio-culturale- tradizionale locale.
Con l’approvazione delle delibere, i quattro gruppi insigniti potrebbero essere riconosciuti dal Ministero come “Gruppi di Interesse Nazionale”, nel corso della manifestazione che si terrà probabilmente in febbraio a Roma, presso il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari, luogo in cui si potrà avere per una settimana uno spazio da allestire per dare visibilità ai 4 gruppi e farli partecipare ad una esibizione di chiusura.
Con soddisfazione il Sindaco e l’assessore Felice Manfellotto hanno “salutato” l’approvazione all’unanimità delle delibere, in un consiglio comunale che ha messo tutti d’accordo, ha visto l’intervento dell’esperto di musica napoletana Antonio Mollo, ha elogiato l’impegno dell’ing. Saverio Viola e ricordato la figura dell’avv. Achille Quaranta, entrambi prodigatisi per la nascita e la crescita della Banda Musicale.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©