Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Sfogo del conduttore durante la trasmissione di ieri

Santoro vs. Castelli: "Ve ne dovete andare dalla Rai"

"Il canone paga Sgarbi e Minzolini, noi portiamo soldi"


Santoro vs. Castelli: 'Ve ne dovete andare dalla Rai'
10/06/2011, 09:06

MILANO - Si è visto che giovedì era l'ultima puntata di Annozero, al di là dell'anteprima in cui il conduttore Michele Santoro dava la sua disponibilità a lavorare ancora per la Rai (ovviamente, l'hanno cacciato proprio per togliere una voce sgradita al premier e quindi non lo richiameranno). Lo si è visto dal fatto che proprio Santoro si è tolto un bel sassolino dalla scarpa; anzi, quasi un macigno.
Durante la discussione, i rappresentanti di Pdl e Lega Nord (il sottosegretario ai Trasporti Roberto Castelli e il Ministro della Pubblica Istruzione Renato Brunetta) hanno insistito più volte sul fatto che chi paga il canone non vuole vedere una trasmissione faziosa (ovviamente contro di loro; la faziosità di Porta a Porta o di Ultima parola nessuno la considera). A quel punto Santoro è sbottato contro il Ministro, ricordandogli che quella trasmissione porta alla Rai soldi, grazie all'alto share raggiunto e quindi agli sponsor che sono dispostissimi ad investire cifre alte per 30 secondi in Annozero. E ad un certo punto ha urlato: "Ma chi ha imposto Sgarbi? Chi lo paga? CHi paga Minzolini? CHi paga RaiUno o RaiDue?". E poi ha rincarato la dose: "Ve ne dovete andare dalla Rai (intendendo i politici, ndr), ci dovete lasciar fare la Tv pubblica".
E quando Castelli ha ripiegato su un "Non voglio pagare il canone per sentire Marco Travaglio", è arrivato la risposta sarcastica di Vauso: "Ma tanto quest'anno lui non è mai stato pagato". Infatti, è bene ricordare che questa stagione Marco Travaglio e Vauro Senesi hanno lavorato senza avere alcun contratto.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©