Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

Scafati, venti mamme interpretano fiction


Scafati, venti mamme interpretano fiction
03/05/2011, 14:05

Venti mamme, protagoniste di un percorso di valorizzazione storica sull’eccezionale apporto delle donne dal Medioevo ai giorni nostri. La seconda edizione del corso Pon Orient@menti promossa dall’Istituto Comprensivo S.Pietro di Scafati si fonda sull’esaltazione del ruolo di potere di principesse e regine del Principato di Salerno al Regno di Napoli che hanno determinato il corso della storia, cambiando le sorti di Stati e famiglie imperiali, con le loro capacità strategiche e di persuasione, senza escludere chi come le eroine repubblicane ed anarchiche hanno rivendicato e combattuto per gli ideali di libertà. Le mamme di alunni della scuola media stanno partecipando al corso diretto dal giornalista Agostino Ingenito, cultore ed esperto di storia locale, che per il secondo anno, ha inteso offrire il suo apporto per il corso sulla valorizzazione delle tradizioni e cultura territoriale presso l’istituto scolastico diretto dal preside Vincenzo Stucchio e coordinato per la segreteria da Lucia Iovino. “Il tema è particolarmente suggestivo ed affascinante – dichiara Ingenito – Abbiamo intrapreso uno studio attento ed originale sulle protagoniste della storia locale e così in un percorso organizzato tra studio in aula e visite presso i manieri ancora esistenti tra Salerno e Napoli, stiamo analizzando personaggi di eccezionale valore come Sichelgaita, consorte di Roberto Il Guiscardo, per passare alla prima ginecologa del mondo come Trotula De Ruggiero della Scuola Medica Salernitana per giungere alle regine aragonesi e angioine Giovanna I e Giovanna II, autentiche dominatrici indiscusse della storia europea, senza perdere di vista altre donne che hanno avuto un ruolo di primo piano nelle vicessitudini dei nostri territori. Intanto sono state già registrate le prime riprese del cortometraggio presso i Castelli di Lettere, del Maschio Angioino a Napoli e del Castello Arechi a Salerno che con i docenti Giovanna Naddeo e Giacinto Malatacca, l’esperto sta seguendo in collaborazione con la responsabile comunicazioni del pon Annalisa Esposito. “Abbiamo condiviso con l’esperto un tema semplice e di immediato impatto – dichiara la professoressa Giovanna Naddeo - le venti signore saranno a loro volta protagoniste perché stanno recitando in ruoli che fanno riferimento ai personaggi storici studiati, indossando abiti sapientemente rielaborati in relazione al periodo storico.”. C’è molta attesa per la serata conclusiva, che riguarda non solo i genitori ma molti corsi riservati ai ragazzi, che si svolgerà come ormai da tradizione presso il CineTeatro S.Pietro il prossimo 27 maggio. “Il corso Pon riservato ai genitori sta destando sempre più attenzione e curiosità –dichiara il preside Vincenzo Stucchio – purtroppo malgrado le tante richieste, possiamo selezionare solo venti mamme che si alternano negli anni, la loro particolare attenzione ci inorgoglisce perché conferma l’azione virtuosa intrapresa verso la piena condivisione dei progetti che la nostra scuola svolge ormai da anni con impegno e profonda dedizione”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©