Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Scala incontra New York, domani festival del Limone


Scala incontra New York, domani festival del Limone
31/08/2010, 16:08


SCALA (Sa) - Sarà festa dell’oro giallo, domani 1 settembre, a Scala. Si coelbra lo sfusato amalfitano, il limone tipico della Costiera Amalfitana coltivato nei limoneti digradanti verso il mere. Un presidio contro il dissesto idogeologico i terrazzamenzi scavati lungo i fianchi dei lattari e per i quali da tempo è partita una campagna di sensibilizzazione per evitarne l’abbandono. La “bella e impossibile” Costiera, raccontata in un romanzo da Flavia Amabile che attraverso la prosa ha denunciato poroprio l’abbandono dei terrazzamnti che a lungo andare rappresentano la morte per una delle zone patrimonio mondiale dell’umanità, si risveglia grazie alla kermesse di Scvala incontra New York per tornare a promuovere uno dei suoi più importanti prodotti tipici. Organizzato in collaborazione con il consorzio di tutela del Limone Igp Costa d’Amalfi e il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, l’evento punta a valorizzare la produzione del limone della Costiera Amalfitana, terrra, che da sempre, rappresenta nell’immaginario collettivo uno dei simboli della“mediterraneità”, per i suoi paesaggi unici, che uniscono l’asprezza dei monti alla discesa verso ilmare. “Quella del limone, e dell’enogastronomia ad esso legato in generale, è un’area di vasto interesse diffuso che attrae la curiosità e richiama l’attenzione dell’opinione pubblica e del panorama mediatico, anche sul fronte internazionale, attivando l’intervento della filiera produzione-distribuzione-commercio fino al consumo finale”, spiegano dal consorzio Costa d’Amalfi. Di qui, l’idea di creare un segmento nel corso della rassegna tra le più importanti della Costiera per promuovere una valorizzazione dei prodotti locali, in particolare agevolando, mediante un'azione collettiva, l'accesso ai mercati per le piccole infrastrutture produttive. L’appuntamento è per le 21,30 in Via Vescovado dove verranno allestitio stand per la degustazione di tipicità e di piatti della tradizione.il tutto allietato da musica popolare e da artisti di strada.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©