Cultura e tempo libero / Archeologia

Commenta Stampa

Risale a 6500 anni fa

Scoperta l'otturazione dentistica più antica del mondo

Operazione eseguita da uno dei primi dentisti del Neolitico

Scoperta l'otturazione dentistica più antica del mondo
19/09/2012, 17:56

MILANO - Scoperta l'otturazione più antica al mondo: risale a 6.500 anni fa, ed è stata fatta con della cera d'api da uno dei primissimi dentisti del Neolitico per riparare un dente fratturato. I resti sono stati rinvenuti in Slovenia e sono stati analizzati presso il Centro internazionale di fisica teorica Abdus Salam di Trieste in collaborazione con il Sincrotone di Trieste. I risultati sono pubblicati sulla rivista Plos One. Secondo la ricostruzione fatta dai ricercatori, l'otturazione è stata fatta in prossimita' del decesso dell'individuo, ma non è possibile stabilire esattamente se la cera sia stata applicata poco prima o subito dopo la morte: se il dentista preistorico è intervenuto sul paziente ancora in vita, questo potrebbe essere servito a ridurre il dolore causato da una frattura verticale del dente che aveva intaccato sia lo smalto che la dentina. “Probabilmente era stata provocata dall'uso del dente per attività non legate all'alimentazione e generalmente eseguite dalle donne del Neolitico, come la tessitura”, spiega il fisico Claudio Tuniz. “Questa scoperta è probabilmente la prova più antica dell'attività di un dentista preistorico in Europa e il primo esempio diretto di otturazione dentaria a scopo terapeutico-palliativo”, conclude l'altro coordinatore dello studio, Federico Bernardini.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©