Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Scopriamo Lady Trisha


Scopriamo Lady Trisha
18/04/2012, 21:04

Nell’universo musicale il nome Lady Trisha è sinonimo di energia, passione e vitalità. Patrizia Cavalieri, in arte Lady Trisha, è pronta per partire con un tour che la vedrà cantare nei migliori locali d’Italia: “Con – spiega la vocalist – l’arrivo del caldo sarò impegnata in un viaggio musicale che mi porterà in giro per lo stivale. Ogni due mesi, poi, andrò a Sharm El Sheik, dove mi esibirò all’El Famar, bellissima struttura in riva al mare. In questi giorni sono presa dal lavoro di chiusura del mio ultimo singolo, ed una volta realizzato, il relativo video sarà girato in Polinesia”. Prima di arrivare ad essere una cantante molto apprezzata, Lady Trisha inizia a frequentare il mondo dello spettacolo come ballerina: “A – racconta – quattro anni ho iniziato gli studi di danza classica, a quattordici quelli di danza moderna e funky, mentre a sedici anni ho iniziato la carriera di fotomodella. Ho lavorato come ballerina a Mediaset, ed ho partecipato a diverse sitcom per le reti Italia 1 e Rai 2. Con la nascita di Telecinco, mi sono trasferita in Spagna, a Madrid. Dopo aver concluso il mio lavoro come show girl in terra spagnola, torno nella mia Milano, ed incido il primo disco, Randy Bush. La canzone spopola in Brasile, ed inizio così una tournee che mi fa girare una nazione stupenda. Il nome Lady Trisha nasce proprio in quel periodo; Patrizia è un nome molto diffuso nei paesi sudamericani, e si pronuncia trisha. Un giorno, poi, scherzando un ragazzo mi chiamò lady; la cosa mi piacque così tanto, che decisi di chiamarmi Lady Trisha”. La vocalist milanese in questi giorni è stata a Gragnano, in provincia di Napoli, per fare visita alla Elios Artis, e farsi curare il look dall’hair stylist dei vip Fiore Lepre: “La – dice – sua professionalità lo rende uno dei migliori del suo settore. Inoltre ti coinvolge con la sua simpatia. Nonostante abbia scoperto la sua bravura da poco, mi è impossibile rinunciare al suo estro”. Oltre alla passione per le musica ed il ballo, c’è quella per i motori, in particolare per le due ruote: “Adoro – afferma – le moto. Vedo nei centauri la rappresentazione moderna dei cavalieri medioevali. E’ un modo unico di vivere il mondo che ci circonda. Auguro a tutti voi una vita piena di musica, amore e positività, nel pieno rispetto del nostro pianeta e degli esseri che lo popolano”.

Commenta Stampa
di Alfredo Di Costanzo
Riproduzione riservata ©