Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

SCUSATE SE INSISTO con LINO BARBIERI al Teatro TROISI


SCUSATE SE INSISTO con LINO BARBIERI al Teatro TROISI
21/02/2010, 15:02

*TEATRO TROISI*

Via Leopardi 192

Fuorigrotta (Rione Lauro), Napoli





Music Station Group Entertainment



Presenta



*LINO BARBIERI *

in



"SCUSATE SE INSISTO"

Show Comico-Musicale di

LELLO MARANGIO



con

Gli ANIMANIA BAND

E il BALLETTO DI LINO BARBIERI



Coreografie ETTORE SQUILLACE

Costumi MARIA PENNACCHIO

Parrucche ANTONIO LUCIANO

Disegno Luci MARIO ESPOSITO



Regia di GAETANO LIGUORI





Al teatro Troisi arriva un purosangue della risata,
imitatore–trasformista–cantante–ballerino: ecco Lino Barbieri che si
presenta al pubblico con lo spettacolo “Scusate se insisto”, su testi di
Lello Marangio.



*La missione è una: divertire utilizzando le armi classiche delle canzoni,
dei monologhi, dei personaggi del nostro tempo costruendo uno spettacolo che
dà modo a Lino Barbieri di intrattenere il pubblico ed esprimere tutte le
sue capacità artistiche con le sue perfette caratterizzazioni di personaggi
noti e di fantasia con i suoi monologhi e con le canzoni che lui
reinterpreta da vero vocalist il tutto sorretto e potenziato dalla musica
dal vivo (5 elementi provenienti dai gruppi di Adriano Pappalardo e degli
Audio2) e di un affiatatissimo gruppo di ballo.*



In un periodo di incertezze come quello che viviamo, quante volte, da soli,
facendo un bilancio della nostra vita, ci siamo posti la fatidica domanda
“Che cosa ho fatto sino ad ora?” Quante volte poi, approfondendo di più
l’analisi ci siamo ritrovati a pensare “Ma io realmente chi sono”. Lo spunto
per questo musical comico parte proprio da qui

Lino Barbieri attore comico, un talento puro, variegato e soprattutto noto
in tutta Italia, riaffacciandosi di nuovo, con più forzo e più energia, alla
ribalta nazionale, trova un mondo dello spettacolo profondamente cambiato e
si chiede “Ma oggi artisticamente io chi sono ?” o ancora più preciso “Cosa
potrei essere?”. E’ vero cosa potrebbe essere Barbieri nell’attuale
panorama dello show? Un imitatore? Si certo, un imitatore sicuramente, ma
oggi tutti si sono messi ad imitare, persino i benzinai o i salumieri mentre
ti servono imitano Lino Banfi, Adriano Celentano, e lo fanno anche bene.
Allora no meglio cambiare.

Potrebbe essere un barzellettiere? No, un barzellettiere no… a parte la
parola che è quasi un insulto per il vero talento di Lino, ma oggi le
barzellette le raccontano proprio tutti.

Lasciamo stare!

Semmai potrebbe essere un cabarettista, un tormentone lo si trova sempre. Si
potrebbe aspettare il tormentone giusto e nel frattempo, potrebbe fare il
cantante. Perché no, Barbieri ha una voce eccezionale, un’estensione vocale
da far invidia ai cantanti patentati, ma fare solo il cantante
significherebbe cambiare totalmente mestiere, e Barbieri il mestiere non lo
vuole cambiare: LUI VUOLE FAR RIDERE , come ha sempre fatto.

Il ballerino? Che non sarebbe male, oggi fare il ballerino si “porta”, anzi
gli artisti che non hanno più niente da dire, e anche quelli che non hanno
mai avuto nulla da dire, oggi fanno i ballerini al sabato sera su RAI UNO.

Ma Barbieri anche se sa ballare, non vuole solo ballare. Ed allora che fare?


Dopo giorni e giorni di riflessione ecco l’idea: SCUSATE SE INSISTO.

Perché scegliere, perché limitarsi: Barbieri è un’artista ha tutto tondo,
perché fargli un vestito troppo stretto e ad un solo colore.

Perché invece non mettere in risalto tutte le qualità di Barbieri ed unirle
in un unico spettacolo e così diventa un one man show, coadiuvato da
ballerine e da un gruppo di musicisti dal vivo, per esaltare ancora di più
le doti di Barbieri.

Così nasce SCUSATE SE INSISTO, un recital comico dove Lino canta, balla,
recita e soprattutto fa del cabaret-satira. Uno spettacolo pretesto che dà
modo a Barbieri di intrattenere il pubblico ed esprimere tutte le sue
capacità artistiche, con le sue perfette caratterizzazioni di personaggi
noti, con i suoi monologhi comici e con le sue canzoni che lui reinterpreta
da vero vocalist.

Solo le barzellette no, quelle, se permettete le lasciamo agli altri.*

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©