Cultura e tempo libero / Clubbing

Commenta Stampa

Sebastian Ingrosso al Palapartenope


Sebastian Ingrosso al Palapartenope
28/03/2011, 14:03

Sarà l'evento dell'anno 2011, grazie al gruppo “Infinity”, l'atteso ritorno di Sebastian Ingrosso previsto a Napoli, Sabato 2 aprile al Palapartenope (via Barbagallo – ore 23) dove si esibirà in un entusiasmante live dj set dalle melodiche, quanto ritmiche sonorità House e Dance.

Sebastian Ingrosso, infatti, è una perla rara della Dance music: un musicista capace di comprendere le infinite sfumature del fraseggio melodico, tanto quanto infondere la giusta potenza ad un drum set, affinchè sprigioni pura energia. Merito dei lunghi pomeriggi adolescenziali che il piccolo Sebastian Carmine Ingrosso (sì, qualità svedese di origini italiane!) ha precocemente trascorso in studio a comporre musica?

Dopo oltre 10 anni di costanti successi sia nell'area delle produzioni musicali, sia come dj di fama mondiale, componente della Swedish House Mafia assieme ad Axwell e Steve Angello, nonché, manager e talent scout a capo della sua etichetta, la Refune, il talento e l'ambizione di Ingrosso non sembrano conoscere battute d'arresto.

A partire dal suo primo remix ufficiale pubblicato dalla Mega Records nel 1999, Sebastian ha prodotto un costante flusso di remix e brani inediti, alcuni dei quali, sono diventati veri e propri classici moderni come 'How Soon Is Now' con Julia McKnight, del 2009, realizzato con Dirty South e David Guetta. Ha realizzato remix per Moby, Deep Dish, Steve Lawler, Royksopp, Robbie Rivera & Axwell (con Steve Angello). Il 2010 lo ha visto collaborare sia alla scrittura che alla produzione di 'Cupido Boy', uno degli “inni” in chiave elettronica del nuovo album di Kylie 'Number 1'.

I risultati raggiunti da Sebastian Ingrosso come dj, non sono meno impressionanti di quelli raggiunti come producer. Dal debutto alla console di una piccola pizzeria in un paesino svedese, alle console del famoso Sensation White, attualmente il più importante circuito di eventi dance, si è esibito praticamente in tutto il mondo, anche per platee di 25000 persone, distinguendosi anche per la sua coinvolgente, quanto movimentata, presenza scenica.

Ed a quanti pensano che il futuro non possa aggiungere nulla di meglio alla sua stupefacente carriera, Sebastian risponde con la presentazione di un nuovo concetto di live show e con la partenza per un tour mondiale, mentre i ben informati, lo vogliono anche alle prese con la produzione del nuovo album di una promettente giovane artista; insomma una pulsante passione per la musica che si traduce in una linea di comunicazione artistica continua, in grado di emozionare ed infiammare le serate danzanti più esclusive.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©