Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Seconda edizione di Millefiori. Protagonisti mieli e fiori della Piana del Sele


Seconda edizione di Millefiori. Protagonisti mieli e fiori della Piana del Sele
02/12/2011, 09:12

Se ne parlerà il 5 dicembre, alle ore 12, presso l’Aula Consiliare del Comune di Eboli, alla conferenza stampa di presentazione a cui interverranno: - Martino Melchionda, sindaco di Eboli; - Pierino Infante, ass. attività produttive Comune di Eboli; - Attilio Astone, presidente Ass. Eboli Sviluppo; modera la giornalista Antonella Petitti.

Conto alla rovescia per la seconda edizione di MILLEFIORI, la kermesse dedicata a due eccellenti produzioni della Piana del Sele e dell’intera provincia salernitana: il miele ed i fiori.

Due prodotti del settore primario poco noti al pubblico che, invece, hanno grandi numeri ed un indubbio livello qualitativo. Basti pensare che la maggior parte dei fiori della Piana del Sele, che crescono al riparo dagli sguardi dei passanti tra le migliaia di serre, vanno a rafforzare le fila dei più noti fiori sanremesi.

Questi due prodotti saranno declinati in tanti modi e celebrati, considerando che l’inaugurazione – prevista per il 7 dicembre alle ore 17:30 – cade nell’annuale Giornata nazionale del miele.

Nella struttura riscaldata - che campeggerà in Piazza della Repubblica ad Eboli – saranno molte le attività che caratterizzeranno tutti i giorni della kermesse fino al 13 dicembre prossimo. Dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 21 sarà possibile visitare il mercatino di prodotti tipici e di fiori, prendere parte ai simpatici Cooking Show con chef e pasticceri del territorio, partecipare alle tavole rotonde ed alle degustazioni.

Numerose anche le attività destinate ai più piccoli, tra cui “lezioni di miele”, laboratori, spazi ludici tra dolci, giochi, burattini e…Babbo Natale. L’obiettivo è fare informazione, stimolare il consumo del miele – straordinario sostituto dello zucchero -, avvicinare produttori e consumatori. Tutto questo in un’atmosfera giocosa e natalizia…

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©