Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Secondigliano, Self – Secondigliano libro festival


Secondigliano, Self – Secondigliano libro festival
25/09/2013, 15:11

NAPOLI - Prende il via lunedi 30 settembre il Self – Secondigliano libro festival,  promosso dall’Associazione italiana maestri cattolici e dalla Settima Municipalità (Miano, Secondigliano San Pietro a Patierno) per promuovere la diffusione della lettura e, più in generale, per il miglioramento dei livelli culturali dei giovani del quartiere della periferia Nord di Napoli.
L’iniziativa, che non ha scopo di lucro e gode del patrocinio del Comune di Napoli (è annunciato anche quello della Regione Campania per la serata finale),  si avvale del contributo della Gesac – Aeroporto internazionale di Napoli e di un privato cittadino, avv, Raffaele Niola e della collaborazione del quotidiano on line Periferiamonews e dell’Associazione culturale Arte presepiale.
Essa coinvolgerà un gruppo di 120-130 studenti delle cinque scuole medie (Tito Lucrezio Caro, Enrico Berlinguer, Errico-Pascoli, Domenico Savio e Pascoli II) e dell’unico istituto superiore (Istituto professionale per il turismo e commercio Vittorio Veneto) del quartiere e si articolerà in tre distinte fasi nell’arco dell’intero anno scolastico. Nel corso della prima fase gli studenti (una terza classe per ogni media e una prima dell’istituto superiore) saranno impegnati nella lettura a casa e nella discussione in aula di tre libri di narrativa contemporanea forniti dall’organizzazione (ottobre 2013-aprile 2014); nella seconda fase sono previsti tre incontri collettivi degli studenti con ciascuno degli  autori (gennaio-aprile); la fase finale, infine, con la votazione e la premiazione del libro preferito dagli studenti, si terrà nel corso di una manifestazione pubblica nel parco San Gaetano Errico (23 maggio) con la partecipazione di artisti del quartiere che hanno già manifestato la loro adesione all’iniziativa. Il progetto è diretto da Salvatore Testa e coordinato da Tonia Morgani e Beatrice Tessitore.
Nel corso della manifestazione i promotori si prefiggono di costituire una giuria tecnica formata dai dirigenti, o loro delegati, delle sei scuole per pervenire alla indicazione dei titoli da adottare quali libri di lettura per tutte le terze medie e le prime classi dell’istituto superiore nell’anno scolastico 2014-15, in modo da poter costituire una platea più ampia di lettori (oltre 500 persone) da coinvolgere nella seconda edizione della manifestazione.
I libri scelti dagli organizzatori per la prima edizione di Self-Secopndigliano libro festival sono: Cuore di Napoli” di Marcello D’Orta (Rogiosi editore),” I sogni sono desideri (dei bambini di Scampia)” a cura di Paolo Chiariello (BoneEdizioni), “Benvenuti in casa Esposito” di Pino Imperatore (Giunti).
Intanto si sta lavorando per affiancare all’iniziativa un “progetto scrittura” che dovrebbe coinvolgere gli alunni delle quinte classi di una o più scuole primarie del quartiere.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©