Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Secondo trofeo di pesca a traina col vivo targato Capri Alive


Secondo trofeo di pesca a traina col vivo targato Capri Alive
08/10/2010, 16:10


CAPRI (Na) - Sarà la pesca a traina la vera protagonista a Capri a partire dal 14 Ottobre grazie alla seconda edizione del trofeo che ha raccolto numerosi consensi e che riporta l’isola al centro dell’interesse degli appassionati di questo tipo di pesca. L’evento, che si appresta a diventare uno dei più importanti appuntamenti di pesca sportiva nelle acque del golfo di Napoli, nato da un’idea di Fabrizio Ruocco e Michele Prezioso, prenderà il via Venerdì 14 con il briefing in banchina nel pomeriggio ed il welcome ai partecipanti nella sede dello Yacht Club isolano. A dare il benvenuto agli ospiti, insieme al presidente del Capri Fishing Club Fabrizio Ruocco e l’Assessore al Turismo del Comune di Capri Marino Lembo. L’evento si avvale della collaborazione di Global Fishing Magazine, rivista online specializzata nel settore della pesca, che seguirà la gara attraverso servizi speciali, video ed interviste ai partecipanti. Venerdì mattina la gara entrerà nel vivo con la partenza alle 7.00 delle imbarcazioni che faranno rotta intorno all’isola. Quest’anno, in cui si tiene la seconda edizione, è stata registrata una partecipazione massiccia, che ha visto gli appassionati di questa tradizionale attività di pesca arrivare da varie località della Penisola e del Golfo, in particolare da Sorrento, Massa Lubrense, Pozzuoli, Napoli, e qualcuno anche da Roma, a fianco di numerose imbarcazioni di isolani. Gareggeranno per aggiudicarsi il trofeo, nomi di spicco del mondo della pesca come Riccardo Fanelli, Michele Prezioso, Domenico Craveri, Giacomo Bot, Antonello Salvi e Salvatore Mele. Variegata è anche la fisionomia degli equipaggi, saliranno a bordo infatti professionisti, medici in gran parte provenienti da Napoli, albergatori della penisola sorrentina e imprenditori vari, a bordo di imbarcazioni di varie caratteristiche che lotteranno nelle acque intorno all’isola per assicurarsi il trofeo, a partire dai tradizionalissimi gozzi, passando per Sciallino, Boston e Cabo solo per citarne alcuni. Si annunziano quindi giornate intense con la pesca ed il mare al centro dell’interesse non solo di sportivi ed appassionati di pesca, ma anche di tanti capresi affiancati alla colonia di turisti che frequentano l’isola nei mesi autunnali, quando l’isola di Capri si riappropria della sua identità più vera e naturalista.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©