Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Serata di Gala promossa da 'Infanzia': domani all'Orto Botanico


Serata di Gala promossa da 'Infanzia': domani all'Orto Botanico
19/06/2012, 15:06

Serata di Gala dell’Associazione ‘Infanzia’ domani, mercoledì 20 giugno alle ore 20 nei viali del Reale Orto Botanico di Napoli. Evento di solidarietà a favore della ricerca e lo sviluppo di terapie innovative per la salute dei più piccoli.

Si svolgerà domani alle ore alle 20 nei Viali del Reale Orto Botanico la serata di Gala promossa da ‘Infanzia’ la Onlus di recente istituzione nell’ambito del Dipartimento di Pediatria dell’Università Federico II , che si impegna nella ricerca e sviluppo di terapie innovative per le malattie gravi e invalidanti dei bambini.

La serata, arricchita dalla presenza di numerosi ospiti e Istituzioni, sarà l’occasione per ammirare in notturna le bellezze dell’Orto Botanico e godere delle proposte dello chef Raffaele Esposito. A seguire il concerto jazz di Marco Zurzolo con la sua Band ed infine musica da discoteca.

‘Infanzia’ guidata da un Consiglio direttivo che ha come Presidente la Prof. Lucia Sacchetti, Direttore Operativo il Prof. Roberto Berni Canani, affiancata dal Comitato Scientifico formato dai professori Salvatore Auricchio, Andrea Ballabio e Luigi Greco e dal Comitato d’Onore composto dall’ex Procuratore Generale di Napoli Vincenzo Galgano, dall’ex Rettore Fulvio Tessitore e dal commissario straordinario Asl Napoli 1, Maurizio Scoppa, illustrerà le linee guida del suo programma che intende colmare il vuoto presente oggi nella ricerca relativa alle patologie oncologiche e handicappanti del bambino, oltre che approfondire le terapie per intervenire sulle malformazioni e sui casi di neonati di basso peso o immaturi.

Una spiccata opera di sensibilizzare e di solidarietà che chiama a sostegno tutti affinché la sinergia tra comunità civile ed Istituzioni Scientifiche possa portare all’eccellenza nelle terapie innovative contribuendo al tempo stesso alla formazione di una nuova generazione di medici all’avanguardia nella ricerca.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©