Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Serata inaugurale della XXIII edizione del Premio Charlot.


Serata inaugurale della XXIII edizione del Premio Charlot.
29/07/2011, 09:07

Nonostante tutto siamo ancora qui”. Claudio Tortora, ideatore del Premio Charlot, si concede solo questa battuta per salutare il pubblico presente nell’area di Villa Salati, nei pressi dell’area archeologica di Paestum, in occasione dell’apertura della XXIII edizione della manifestazione dedicata al cabert.
Il palco, poi, è tutto per il cabarettista partenopeo Peppe Iodice, cui è toccato l’onore di aprire l’edizione 2011 della rassegna con il suo “Pazzo, scatenatissimo show”. Oltre due ore di spettacolo a ritmo accelerato, con battute a raffica intervallate da momenti musicali “reinterpretati” in chiave umoristica. Un lungo monologo che, a tratti, si trasforma in dialogo con il pubblico, coinvolto fin dalle prime battute in un viaggio ideale nell’Italia contemporanea e nelle sue contraddizioni. Un viaggio che, anche quando affronta argomenti delicati e controversi, non perde mai la sua leggerezza e la sua forza comica. Non manca, infine, qualche riferimento all’attualità del Premio Charlot, con Peppe Iodice che si diverte a punzecchiare quanti, enti ed istituzioni, quest’anno hanno “dimenticato” una manifestazione che in 23 anni di successi è diventata un punto di riferimento nazionale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©