Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Parco Metropolitano delle Colline di Napoli

Serata per la promozione delle aree e dei prodotti del Parco


.

Serata per la promozione delle aree e dei prodotti del Parco
16/06/2010, 13:06

NAPOLI - Promozione dei prodotti e delle aree del Parco Metropolitano delle Colline di Napoli, questo l’intento della serata napoletana a Palazzo Petrucci di Piazza San Domenico. Degustazione dei prodotti del Parco, dal vino, agli ortaggi, alla frutta e visto il mese non potevano mancare le famose ciliegie di Chiaiano. Una degustazione in terrazza, con oltre alla vista sulla Piazza San Domenico, anche sul Parco, si perché durante la serata proiettate centinaia di foto delle aziende e della natura del Parco. Il Parco Metropolitano delle Colline di Napoli si estende per 2.215 ettari nella parte nord-occidentale della città, coprendo circa un quinto dell’intero territorio comunale.
Include il sistema collinare, tranne Posillipo, situato al centro dell’estesa area metropolitana partenopea che, in particolare, con il mare e la linea di costa, definisce i contorni e la forma urbanistica del capoluogo stesso.
Tutta la struttura collinare poggia su un basamento di tufo giallo caotico detto anche napoletano, caratterizzata dalla notevole presenza di valloni, di ampie conche e cavità naturali che si alternano a larghe strisce coltivate con sistemazione a terrazzamenti.
Il Parco promuove un modello di valorizzazione delle imprese che producono, somministrano, trasformano e vendono prodotti alimentari di pregio, in un territorio determinato, attraverso il partenariato con gli Enti Locali. Il Parco promuove un modello di sviluppo sostenibile, non solo all’interno del territorio cittadino ma su scala metropolitana, teso alla valorizzazione dei beni storici, con la riqualificazione dei centri storici di periferia, di quelli rurali e naturali con la conservazione delle aree verdi e di quelli culturali, con la rivalutazione dell’agricoltura periurbana.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©