Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

SESSSSSSO...!!! al Teatro BOLIVAR


SESSSSSSO...!!! al Teatro BOLIVAR
15/03/2010, 17:03

Tanto un tabù quanto un argomento trattato spessissimo, il “Sesssssso…!!!” sarà l’argomento principale del nuovo spettacolo in scena al Teatro Bolivar, portato in scena dalla compagnia “L’Anfiteatro”, che partecipa alla terza edizione della rassegna “Maggio si tu”, dedicata alla famiglia teatrale dei Maggio ed organizzata dalla Edi.S.Teatro





Una comicità dall’inizio alla fine, regalata dalla compagnia “L’Anfiteatro” con la regia di Giovanni Grillo, al teatro Bolivar di Napoli: “Sesssssso…!!!” è una divertente commedia del prolifico autore di testi, Angelo Rojo Mirisciotti.

Questa volta non ci troviamo in una casa povera e non si parla nemmeno di ricchezza materiale, ma una volta tanto, “L’Anfiteatro”, tenta un’esperienza che va al di fuori di ogni standard, portando in scena l’universale e intramontabile degli argomenti, il Sesso, autentica ossessione dell’essere umano tessendo una trama intrigante, curiosa, originale e bizzarra.

Coppie in crisi, più che sentimentale, sessuale; incapacità di accettare l’avanzare dell’età; problemi col partner e segreti da nascondere; mogli che fanno di tutto per riaccendere il desiderio. Ma le bugie hanno le gambe corte…

Una lettura comica del mondo d’oggi: crisi professionali, personali, ansie da prestazione sessuale, ossessione per la forma fisica, culto del corpo perfetto, chirurgia estetica ed errato valore del denaro. Nessuno è contento, nessuno si piace, ognuno vuole cambiare qualcosa di sé, fuggendo dalla propria situazione personale.

Il regista Giovanni Grillo ha lavorato all’adattamento del testo di Angelo Rojo Mirisciotti, inserendo alla trama originale, personaggi, e passaggi divertenti, moltiplicando la comicità del testo, senza escludere un’immancabile conclusione con una piccola morale, in maniera semplice e concisa.

L’amore può essere dolce, tenero, appassionato, avventuroso, delicato, selvaggio, impetuoso, complicato, impegnativo, forse a volte crudele o noioso, ma non deve mai essere confuso con altri tipi di desiderio, perché l’amore, quello vero, ha regole da rispettare, codici da decifrare che solo il cuore conosce.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©