Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

SEX AND CITY. IL FILM


SEX AND CITY. IL FILM
07/06/2008, 18:06

Sex and city. Anzi. Love and city. Già perché Carrie, Miranda, Charlotte e Samantha, le quattro newyorkesi più glamour del secolo si riscoprono "donne in cerca d'amore" e abbandonano lo stile graffiante delle prime edizioni del celeberrimo serial. Quindi poco sex... se si eccettuano i rari espliciti momenti che, in questo contesto tutto rosa, sembrano persino stonare.
Carrie ha quarant'anni, e finalmente convola a giuste nozze con Mister Big. Miranda attraversa una crisi coniugale con il suo Steve (penalizzato da un terribile doppiaggio italiano). Charlotte corona il sogno di diventare mamma. Samantha lascia il suo giovane e famoso compagno perché vuole riappropiarsi di se stessa e della sua brillante vita sessuale. Quattro happy end quindi, ma non senza cedimenti e ripensamenti, compresi mea culpa che tutti i protagonisti devono fare di fronte a fallimenti e deviazioni di percorso. Psicologia a buon mercato, ma dalla resa efficace...
Già perché il film non dispiace affatto. Certo è un po' scontato. Certo è un po' lunghetto. Certo un po' becero in alcuni frangenti, tuttavia è una torta riuscita grazie a due ingredienti principali: tanto glamour distribuito tra un'infinità di abiti e accessori, e tanto, tanto zucchero... Graffia poco insomma ma, in compenso, fa sognare perché, come dice Carrie alla fine: l'amore è l'unica griffe che non passa mai di moda...

Commenta Stampa
di Serena Riviezzo
Riproduzione riservata ©