Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

SFILATA DI SCHUBERTH A NAPOLI


SFILATA DI SCHUBERTH A NAPOLI
03/10/2008, 08:10

Faille di seta, ratzmir, raffinati ricami e i giochi floreali: sono questi alcuni dei dettagli che saranno caratterizzano la collezione I/E 2008- 2009 di Emilio Schuberth che sfilerà sabato 4 ottobre a Napoli ai Fashion Award 2008 nel corso dei quali sarà premiata la direttrice creativa del marchio Elena Perrella. Il premio negli anni precedenti è stato dato personaggi della moda di origine napoletana come Fausto Sarli, Roccobarocco e Francesco Scognamiglio.

Il marchio storico degli anni ’50 torna a Napoli con una collezione nella quale sono presenti i tratti distintivi del tocco di Emilio Schuberth, a partire dai dettagli come i fiocchi, i ricami e le stampe che riprendono gli originali motivi delle storiche collezioni remixati grazie ad un lavoro attennto sui tagli, sui tessuti e sul tono stilistico.

La ragazza Schuberth che sfilerà sabato a Napoli sarà daily-chic, molto autoironica e di gran classe e veste abiti che   le permettono di distinguersi in ogni momento del giorno e della sera. Ogni abito costituisce una parte essenziale del total look, ma è in sincronia con gli altri articoli in modo da dare la possibilità di definire un proprio unico stile. A chiusura della sfilata vi saranno poi due abiti da sposa, rielaborazioni contemporanee dell’estro creativo del couturier. 

“I vestiti Emilio Schuberth, prodotti e realizzati totalmente in Italia, - dichiara Elena Perrella, direttore creativo dello storico marchio- non vivono di sensazionalismi ma di sensazioni ed emozioni che vogliamo far provare toccando i tessuti ed i preziosi ricami.

Abbiamo voluto dare una nuova interpretazione dello stile del celebre couturier italiano che rispetta ed esalta sempre più l’estro del “sarto pittore” proponendo abiti da giorno, da cerimonia, per la sera, per i gran gala curati nei minimi dettagli, preziosi alleati di un’eleganza esclusiva, lontana dalla massificazione di una moda uguale a se stessa.”

Ed è questa la mission di Schuberth articolato tra Napoli, terra natale dell’eccentrico couturier che vestiva le donne divine del dopoguerra italiano fino agli anni 70, e Milano, capitale della moda internazionale, centro strategico del fashion business dove la nuova proprietà dello storico marchio ha oggi la sua sede commerciale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©