Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

Si apre a Cava de’ Tirreni la II “Settimana Rinascimentale”

Domenica 7 luglio la “Disfida dei Trombonieri”

Si apre a Cava de’ Tirreni la II “Settimana Rinascimentale”
05/07/2013, 15:34

L’inaugurazione della mostra “Leonardo e Cesare da Sesto nel Rinascimento Meridionale” presso il Complesso Monumentale di Santa Maria del Rifugio ed il tradizionale Corteo Storico dei sodalizi folkloristici lungo il borgo porticato daranno il via sabato 6 luglio a Cava de’ Tirreni (Sa) alla II edizione della “Settimana Rinascimentale”. Domenica 7 luglio, allo stadio “Simonetta Lamberti”, l’attesissima XXXIX edizione della “Disfida dei Trombonieri”, gara di sparo con i pistoni per l’assegnazione della “Pergamena Bianca”. Sono solo i primi appuntamenti di un intenso cartellone di eventi culturali e storico-folkloristici che si susseguiranno fino a domenica 14 luglio

Un doppio evento per un’apertura col botto: parte sabato 6 luglio a Cava de’ Tirreni (Sa) la II edizione della “Settimana Rinascimentale”, intenso cartellone di iniziative culturali e storico-folkloristiche che fino a domenica 14 luglio faranno immergere la città dei portici ed i numerosi visitatori attesi nella suggestiva atmosfera rinascimentale.

Ad aprire la mega kermesse organizzata dalla Città di Cava de’ Tirreni e dall’Associazione Trombonieri, Sbandieratori e Cavalieri (ATSC) di Cava de’ Tirreni, con il contributo del Consorzio Cava Centro Commerciale Naturale e con il patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Salerno e dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Cava de’ Tirreni, sarà l’inaugurazione alle ore 18.00, presso il Complesso Monumentale di Santa Maria del Rifugio, della mostra “Leonardo e Cesare da Sesto nel Rinascimento Meridionale”, ideata dall’Associazione Mondarte Italia e curata da Carlo Pedretti, Direttore del Centro Studi su Leonardo dell’Università della California - Los Angeles, e da Nicola Barbatelli, Direttore del Museo delle Antiche Genti di Lucania.

L’esposizione, che accoglierà importanti opere di prestigiosi maestri della storia dell’arte italiana, sarà visitabile fino al 30 settembre in una doppia location. Il Complesso di Santa Maria del Rifugio ospiterà riproduzioni iconografiche leonardesche ed alcuni disegni di macchine di Leonardo desunte dal Codice Atlantico, ma soprattutto la “tavola lucana”, dipinto che raffigura il volto di un uomo con barba e cappello, rinvenuto da Nicola Barbatelli in una collezione privata del Salernitano nel 2009 e che illustri studiosi, tra cui il Pedretti, attribuiscono a Leonardo da Vinci.

Si potrà ammirare la mostra anche presso l’Abbazia Benedettina della SS. Trinità di Cava de’ Tirreni, il cui Museo annovera tra i vari capolavori un monumento polittico realizzato da Cesare da Sesto, allievo prediletto e maggiore interprete nel Sud Italia dell’arte del maestro Leonardo.

Il costo del biglietto per visitare la mostra presso il Complesso di Santa Maria del Rifugio è pari a € 5,00. Questi gli orari di ingresso: dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 22.00, tutti i giorni della settimana escluso il lunedì. Quanto alla Badia, gli orari di ingresso per la visita al Museo vanno dalle ore 8.30 alle ore 12.00 di tutti i giorni della settimana, sia feriali che festivi. Il biglietto d’ingresso in questo caso è pari a € 3,00.

La “full immersion” nel genio di Leonardo da Vinci si completerà l’indomani, domenica 7 luglio, alle ore 10.30, presso il MARTE Mediateca di Corso Umberto I, con un Convegno curato dal prof. Carlo Pedretti.

Cultura ed arte, dunque, ma anche e soprattutto grande folklore. Dopo l’inaugurazione della mostra, infatti, partirà da Piazza Amabile (ore 18.30) il tradizionale Corteo Storico lungo il centro cittadino dei sodalizi folkloristici facenti parte dell’Associazione Trombonieri, Sbandieratori e Cavalieri di Cava de’ Tirreni. La numerosa e multicolore compagine di figuranti in costume d’epoca farà tappa lungo il percorso nella Cattedrale di Santa Maria della Visitazione, dove a partire dalle ore 19.00 sarà celebrata la Santa Messa, si procederà alla lettura della Bolla Papale di Bonifacio IX del 7 agosto 1394 con cui le Terre de La Cava furono elevate a Città e si ritireranno i Gonfaloni dei quattro Distretti condotti sabato 29 giugno da Palazzo di Città all’interno del Duomo.

Al termine della celebrazione eucaristica si effettuerà il sorteggio dell’ordine di sparo dell’attesissima XXXIX edizione della “Disfida dei Trombonieri”, che andrà in scena domenica 7 luglio, a partire dalle ore 19.30, allo stadio “Simonetta Lamberti” di Cava de’ Tirreni.

Gli otto Casali Trombonieri dell’ATSC si cimenteranno in appassionanti batterie di sparo con i pistoni per aggiudicarsi la “Pergamena Bianca”, concessa nel lontano 1460 alla Città de La Cava dal Re Ferrante d’Aragona e realizzata quest’anno dalla Cartiera Amatruda di Amalfi con i messaggi sull’universo folkloristico scritti dai piccoli alunni della Scuola Primaria e dell’Infanzia “Don Bosco”, appartenente al I Circolo Didattico guidato dalla Dirigente Ester Cherri. Un’iniziativa che nei prossimi anni coinvolgerà gli altri istituti scolastici del territorio.

Caccia aperta al Casale Monte Castello, vincitore dell’edizione 2012, al quale daranno “battaglia” i Casali Borgo Scacciaventi-Croce, Filangieri, Sant’Anna, Sant’Anna all’Oliveto, Santa Maria del Rovo, Senatore e SS. Sacramento, in rappresentanza dei quattro Distretti cittadini (Corpo di Cava, Mitiliano, Pasculano e Sant’Adjutore).

La vittoria nella 39ª “Disfida dei Trombonieri” sarà assegnata da un’apposita Giuria di Sparo, presieduta da Massimo Pellegrino e composta da Carmine Apicella, Raffaele Scala, Nicola De Cesare, Maurizio Senatore, Salvatore Pollice ed Andrea Guastafierro, tutti membri del Tiro a Segno Nazionale di Cava de’ Tirreni, che saranno coadiuvati dai cronometristi del Comitato metelliano del Centro Sportivo Italiano.

Novità importante di questa XXXIX edizione è che lo stadio “Lamberti” ospiterà soltanto la gara di sparo, mentre il Trofeo “Città Fedelissima”, che negli anni scorsi veniva assegnato al Casale maggiormente distintosi per l’aspetto coreografico prima della batteria di sparo, si terrà mercoledì 10 e giovedì 11 luglio in Piazza Amabile.

I Casali vincitori della “Disfida dei Trombonieri” e del “Città Fedelissima” riceveranno i relativi trofei al termine della rappresentazione teatrale che domenica 14 luglio (ore 21.00), nei Giardini di San Giovanni, farà calare il sipario sulla II edizione della “Settimana Rinascimentale”. Tutti gli appuntamenti della kermesse sono consultabili sui siti www.cavain.it e www.cavacittaalbergo.it.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©