Cultura e tempo libero / Enogastronomia

Commenta Stampa

Slow Food e Comune di Vico Equense, un binomio per la tutela dei prodotti tipici


Slow Food e Comune di Vico Equense, un binomio per la tutela dei prodotti tipici
20/07/2012, 11:49

Vico Equense – Ieri pomeriggio, nella sala polifunzionale della SS. Trinità e Paradiso, è stato firmato un protocollo d’intesa che impegna il Comune di Vico Equense e l’associazione Slow Food a collaborare per promuovere la cultura del cibo e la valorizzazione dei prodotti tipici della zona. Presenti all’iniziativa il Sindaco di Vico Equense, Gennaro Cinque, il Presidente Slow Food Campania, Gaetano Pascale, il Consigliere Nazionale Slow Food, Rita Abagnale, l’Assessore al Turismo, Antonio Di Martino. In particolare le parti si sono impegnate a lavorare insieme per recuperare il gamberetto di nassa, noci, castagne del Faito, spiga di Santa Maria del Castello, olio extravergine e latticini delle colline. L’Associazione Slow Food istituirà una Comunità del Cibo delle Colline Vicane, e promuoverà, attraverso i propri circuiti nazionali e internazionali, le produzioni tipiche certificate in collaborazione con la Fondazione per la biodiversità ONLUS, verificando, infine, la possibilità di realizzare uno specifico presidio Slow Food sul territorio equense. “Questa firma – ha sottolineato il Primo cittadino -  allarga gli ambiti di collaborazione tra Slow Food e il Comune di Vico Equense, che già in numerose occasioni avevano lavorato in maniera sinergica per la promozione sostenibile del territorio.” 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©