Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Uno spettacolo nello spettacolo

"Sogno di una notte di mezza estate"


'Sogno di una notte di mezza estate'
02/08/2011, 11:08

William Shakespeare compose la commedia “A midsummer night’s dream” intorno al 1595, ispirandosi alle “Metamorfosi” di Ovidio e a “L’asino d’oro” di Apuleio.

I personaggi della commedia sono: Puck o Robin Goodfellow il folletto, un “Cupido” scherzoso che usa un succo magico per modificare e intralciare i normali percorsi dell’amore; Oberon e Titania, sono rispettivamente il Re e la Regina delle fate; Lisandro e Demetrio, sono due giovani ateniesi innamorati della stessa donna, Ermia, figlia di Egeo. Ermia, in realtà, ama Lisandro, mentre la sua amica Elena ama Demetrio.

La trama ripercorre il sentiero tortuoso di un amore imposto da Egeo che vuole fortemente che la figlia sposi Demetrio. Ermia fugge con Lisandro nei boschi, seguiti da Elena e Demetrio, ma si perdono nel buio.

Nel  medesimo bosco giungono Oberon e Titania. Il Re degli elfi ingaggis Puck e gli ordina di spremere il succo del fiore vermiglio di Cupido sugli occhi di Demetrio per farlo innamorare di Elena, ma per errore Puck spreme il succo sugli occhi di Lisandro che al risveglio vede Elena e se ne innamora perdutamente. Intanto Puck gioca uno scherzo a Nick Bottom, il tessitore, uno pei più apprezzati personaggi comici di Shakespeare, impegnato in uno spettacolo e trasforma la sua testa in quella di un asino. Titania persuade Oberon a risistemare le cose, ma Puck mette del succo sugli occhi di Demetrio e sia Lisandro che Demetrio corrono dietro ad Elena accapigliandosi tra loro. Poi, Puck risistema tutto tra gli innamorati. I quattro ragazzi vengono trovati addormentati al limitare del bosco, il giorno dopo Teseo, duca di Atene, si affretta a preparare le nozze. La notizia degli imminenti matrimoni manda in agitazione il villaggio, compresi i lavoratori ateniesi che stavano provando nel bosco la commedia ispirata al tema di Piramo e Tisbe.

A palazzo, Teseo sceglie proprio questo spettacolo e così parte lo spettacolo nello spettacolo: gli artigiani mettono in scena una goffa versione della tragedia, rendendo la cosa comica. L’opera si conclude con Puck che entra in scena e dice che se lo spettacolo non è piaciuto al pubblico, questo può far finta di aver dormito, e può quindi considerare lo spettacolo come un prodotto dei sogni, e che se lo lasceranno fare, Puck farà ammenda.

Commenta Stampa
di Rossella Saluzzo
Riproduzione riservata ©