Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Sorrento annuncia l'arrivo di oltre 100 giapponesi, per un week end di arte, folklore e solidarietà


Sorrento annuncia l'arrivo di oltre 100 giapponesi, per un week end di arte, folklore e solidarietà
23/03/2011, 14:03

Sorrento- Arriveranno già da venerdì 25 marzo i rappresentanti di Kumano città gemellata con Sorrento. Oltre cento artisti giapponesi che hanno confermato la loro presenza nella città del Tasso per i due giorni di arte e folklolore. L'appuntamento sarà dedicato alle migliaia di vittime della catastrofe che si è abbattuta sul Giappone, gli “Incontri con la cultura giapponese”, annunicati stamane, sono in programma il 26 e il 27 marzo tra il teatro Tasso, la sede della Fondazione Sorrento, in Villa Fiorentino e tra il Corso Italia e piazza Tasso, momenti di musica, danza, arti figurative, mostre e performance. Gli oltre cento gli artisti che giungeranno nella città del Tasso, sono provenienti da Tokyo, Nagano, Kyoto, Aichi, Shiga, Ehime, Kochi e Saga ed è il primo gruppo del Sol Levante che lascia la sua nazione per un appuntamento ufficiale fuori dal Giappone . Ma Sorrento e non solo questa località, si sta muovendo per far arrivare agli amici orientali anche un tangibile aiuto. Lo fa sapere il sindaco, Giuseppe Cuomo "Abbiamo aderito all'evento di solidarietà "Coraggio Giappone" organizzato dalla Fondazione Italia Giappone e da Roma Capitale, con lo scopo di raccogliere fondi a favore della Croce Rossa giapponese". Per partecipare, si può versare un contributo sul conto corrente bancario intestato al Comune di Sorrento codice Iban IT70K0623040260000056706747. E' anche possibile donare 2 euro per ogni sms o chiamata fissa al numero unico 45500 della Croce Rossa Italiana. Ma non solo. Il grande maestro pasticcere Sal De Riso sta realizzando un uovo di Pasqua, che sarà collocato in uno dei bar di Sorrento, all'interno il ciondolo che rappresenta Sorrento, una sirena, realizzato da Nardelli gioielli. Il ricavato della vendita dei numeri, andrà alla Croce Rossa Giapponese.
Il programma parte sabato, alle ore 12, con l'inaugurazione delle esposizioni ospitate a Villa Fiorentino: nachiguroishi - opere realizzate in pietra nera della città sacra di Kumano, gemellata dal 2001 con Sorrento -, foto, poster, uno spazio dedicato allo shodo, la famosa arte calligrafica giapponese, un altro all'arte tradizionale e prodotti della provincia di Kochi. E, ancora, il filmato dal titolo "Le 4 stagioni del Giappone", testimonianze di arte creativa giapponese e di artigianato artistico e le opere pittoriche di Ludovico della Rocca dal titolo "Armonie Giapponesi". Il giorno seguente, le mostre saranno visitabili dalle ore 10 alle ore 17.
Sempre il 26 marzo, alle ore 20 e trenta, al teatro Tasso, l'esibizione di percussionisti giapponesi con i loro tamburi wadaiko, danze tradizionali, musica, ma anche performance di arte calligrafica e una dimostrazione di battojutsu, particolare arte marziale con l'uso della spada. Replica la domenica, a partire dalle ore 17 e trenta.
Nel corso della due giorni, dalle ore 15 e trenta, workshop e incontri, con svolgimento in piazza Torquato Tasso.
Domenica, alle ore 10, presso la Basilica di Sant'Antonino, si terrà invece la celebrazione della Santa Messa per le vittime dell'11 marzo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©