Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Sorrento, prorogata la chiusura dell'evento La Casa Madre


Sorrento, prorogata la chiusura dell'evento La Casa Madre
25/08/2012, 10:56

Sarà prorogata al 28 ottobre prossimo la mostra La Casa Madre, che propone nelle sale di Villa Fiorentino, a Sorrento, opere di Mimmo Paladino e di Antonio Biasiucci.
Lo ha deciso il cda della Fondazione Sorrento, promotore dell'evento insieme al Comune di Sorrento, alle luce del successo di pubblico raccolto e per offrire la possibilità alle scuole della penisola sorrentina di organizzare visite guidate e cogliere così una importante opportunità culturale.
"La chiusura posticipata è stata possibile grazie alla disponibilità degli artisti, del curatore, Eduardo Cicelyn e di quanti si sono adoperati per il successo dell'iniziativa che sta caratterizzando l'estate culturale sorrentina", spiega il direttore della Fondazione Sorrento, Luigi Gargiulo.
"Si tratta di uno degli eventi di maggiore spessore disponibile in Italia - aggiunge - Motivo prevalente, tra quelli che hanno giustificato la proroga, è rappresentato dalla possibilità di offrire alle scolaresche un percorso artistico e culturale di assoluto rilievo tra le settanta opere - fotografie, sculture e pitture - che dialogano tra loro nelle sale di villa Fiorentino".
Gli istituti scolastici interessati a prenotare visite all'esposizione potranno rivolgersi al recapito telefonico 0818782284 oppure inviare una e-mail a info@fondazionesorrento.com
Per il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, i risultati finora raggiunti sono "il segno tangibile di come l'arte riesca a catalizzare l'attenzione del grande pubblico e a generare turismo".
"Sono circa 12mila i visitatori che dal 23 giugno ad oggi hanno potuto ammirare le opere di questi due grandissimi artisti campani, esponenti di spicco dell'arte contemporanea e conosciuti in tutto il mondo - dichiara il primo cittadino - Tutto questo premia gli sforzi per realizzare qui a Sorrento un importante evento al quale, ci auguriamo, possano fare seguito altre iniziative di respiro internazionale".
La mostra è aperta al pubblico, con ingresso gratuito, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 17 alle 21. Chiusura alle ore 22 il sabato e la domenica.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©