Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

SPETTACOLO DI TAMMURRIATE GIUGLIANESI


SPETTACOLO DI TAMMURRIATE GIUGLIANESI
22/03/2008, 12:03

Nel territorio di Giugliano in Campania si conserva la pratica di onorare le festività religiose e perpetuare la devozione alla Madonna con canti e balli sul tamburo. Le Paranze Quartarola, Mezzone, D’Alterio sono testimoni e custodi di questa cultura dalle radici lontanissime tramandata di generazione in generazione.
La “giuglianese” è una delle tammurriate più spettacolari e faticose, essa si connota come danza combattiva più che di corteggiamento. Lo strumento principe di questo ballo è il Sisco (da Sistrum: presso i romani, era un flauto doppio, nella “giuglianese” si compone di un flauto dolce con innestata la parte armonica, costruita con una canna di lago) che accompagna la tammorra e la voce.
Il momento di maggiore espressione delle tammurriate è raggiunto nel periodo intorno alla Pasqua, con l’allestimento e l’esibizione in corteo dei carri allegorici delle Paranze locali.
Il martedì successivo alla Pasqua i carri allegorici volgono verso la zona litoranea dove si trascorre la tradizionale Pasquetta giuglianese, suonando la caratteristica tammurriata.
In serata le Paranze rientrano a Giugliano dove vengono accolte nel centro storico, dove si svolge la manifestazione “Nacchere e tammorra”,
L’evento, quest’anno alla sua ottava edizione, si svolgerà in piazza Matteotti – Giugliano, nella giornata di martedì 25 marzo 2008. Lo spettacolo inizierà alle 19.00 con l’esibizione del gruppo BEVANO EST, dalla Toscana, continuando il percorso volto allo scambio reciproco di cultura e tradizione, il gruppo si esibirà fino all’arrivo delle paranze previsto intorno alle 21.00. L’ingresso dei carri in paese sarà anticipato dall’esibizione dell’ospite d’onore “Paranza Pistola”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati

17/03/2008, 10:03

GIUGLIANO CITTÀ DELLA FIABA