Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Continua l'ostruzionismo della Rai sui referendum

Spot referendari trasmessi di notte e poco chiari


Spot referendari trasmessi di notte e poco chiari
07/05/2011, 17:05

ROMA - Venerdì, in piena nottata, per la prima volta sono stati trasmessi gli spot referendari, su Rai 2. Ma sono spot che sembrano fatti per non far capire nulla. Tecnicamente lo spot è ineccepibile: si parla dei quattro quesiti referendari, leggendo per ognuno il titolo e una breve spiegazione, oltre a dire il colore identificativo della scheda. Ma il punto è proprio la breve spiegazione, fatta usando termini non facilmente comprensibili a chi non conosca già la situazione. Per esempio, che significa: "Il quesito prevede l'abrogazione delle norme che attualmente consentono di affidare la gestione dei servizi pubblici locali ad operatori privati"? Non era più semplice dire: "Votando sì, si lascia la gestione dell'acquedotto in mano allo Stato; votando no, la si trasferisce in mano a società private"? E così per tutti e quattro i quesiti referendari.
Resta comunque la speranza che comincino presto anche i dibattiti televisivi e che i giornali Rai comincino a dare notizie, per squarciare la cappa di silenzio imposta sui referendum.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©