Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

L'attore parla per la prima volta della disgrazia di Sage

Stallone sul figlio morto: "Situazione orribile, ma reale"

Sly: "Mi sono buttato nel lavoro del nuovo film"

Stallone sul figlio morto: 'Situazione orribile, ma reale'
14/08/2012, 18:11

MILANO – “Una situazione orribile, ma è un qualcosa di reale nella vita”. Così Sylvester Stallone interviene sulla dolorosa vicenda del figlio Sage, morto lo scorso 13 luglio a 36 anni, per un’overdose di farmaci. L'attore è apparso nel programma “Good Morning America” della Abc per promuovere il suo ultimo film “The Expendables” e alla domanda dell'intervistatore sulla triste fine del figlio non si è tirato indietro. “E’ dura, è molto difficile”, ha detto Stallone, aggiungendo: “Ma se hai buoni amici e il sostegno della famiglia, è soltanto una situazione di certo orribile, una ferita da cui si spera di guarire, una disgrazia che ci si augura di superare. Ma purtroppo è una cosa che è accaduta, è una realtà nella vita”. Sly ha detto che “Il lavoro per il nuovo film lo ha aiutato molto nella difficoltà della tragedia”: “E’ necessario provare a riavviare la propria vita, altrimenti il rischio è di cadere in una spirale”.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©