Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Il 31 maggio 2011 dalle ore 11:30

Stefano Frollano ospite di Federico Ghilardi su Radiosei


Stefano Frollano ospite di Federico Ghilardi su Radiosei
28/05/2011, 10:05

ROMA - Martedì 31 maggio ore 11:30, Stefano Frollano sarà ospite di Federico Ghilardi alla trasmissione radiofonica “Te lo faccio vedere chi sono io” su Radiosei, ascoltabile su FM 98.100 oppure in diretta streaming sul sito www.radiosei.it/streaming. Dopo l’intervista l’artista, ispirandosi a brani tratti dal suo nuovo album "Sense of you", edito dalla casa discografica Terre Sommerse (www.terresommerse.it), si esibirà in un mini-set  acustico in studio. Frollano sarà accompagnato, in questa esibizione live, dal grande bassista Marco Vannozzi. Ai due artisti si unirà la cantante Giada Olivetti, che vanta collaborazioni con Toni Malco, Flavio Giurato, Wess, Elle e tantissime altre band. Giada, proveniente da importanti esperienze internazionali (si è esibita in Canada, USA ed Egitto), ha partecipato anche a show televisivi RAI, diverse manifestazioni musicali (Castrocaro, Sanremo, Celebrity, ecc.) e teatrali, e in questa occasione supporterà con la sua splendida voce la performance di Stefano.
STEFANO FROLLANO nasce a Roma. Chitarrista, cantante e autore italiano, legato artisticamente alla leggendaria musica californiana da cui trae costantemente ispirazione. Ha pubblicato libri su CS&N e Neil Young in Italia e all’estero. Nel ‘92 viene chiamato sul palco del Tendastrisce a Roma proprio dai suoi beniamini a cantare con loro. Nel ‘95 produce il primo cd omonimo assieme agli Skydog, una band di rock-blues partecipando con questa, l’anno seguente, ad un cd della Sony, This Is My Story, Il Blues In Italia vol.2, prodotto da Ernesto De Pascale. Nel ‘97, Stefano parte per la mitica West Coast e registra il suo primo album solista, intitolato semplicemente “SF”, pubblicato nel 2006. Questa prima collezione di canzoni vede ospiti tra gli altri Jeff Pevar e James Raymond, spesso collaboratori della backing band di Crosby, Stills & Nash e di altri artisti internazionali. Stefano vanta oltre 600 esibizioni live tra le quali ricordiamo quelle col cantautore e produttore Joe Henry e con Billy Talbot, bassista dei Crazy Horse, la storica band di Neil Young. Proprio il cantautore canadese ospita da anni una canzone di Stefano - “Drifting Mine” - sul proprio sito in una classifica denominata, “Songs Of The Times”, dedicata a brani che hanno come tema la guerra e la pace. Frollano partecipa al primo disco dei Merli Rossi “A Girl In His Eyes” del 2009, in seguito scrive musiche per le presentazioni di alcuni volumi di narrativa italiana e alcuni readings basati sulle poesie di Nazim Hikmet. Pubblica ora con l’etichetta Terre Sommerse, “Sense Of You”, il suo secondo album solista incentrato sul rapporto uomo-donna dove, fantasia, amore, passione e dolore, passando dal pittore Chagall all’oscuro guardare di Philip K.Dick, tessono trame sonore con colori e suggestioni, brillando tra eleganti passaggi vocali e intimi momenti musicali. Nella realizzazione di “Sense of You” preziosa è stata la collaborazione con i già citati Pevar e Raymond, fiore all’occhiello di questo suo ultimo lavoro insieme alle voci di Paola Casella, Chiara De Nardis, Gabriella Paravati, Daria Venuto, Laura Visconti e all'arpista Giuliana De Donno.
Il cd è disponibile anche da Feltrinelli Libri e Musica in Piazza Colonna a Roma e in distribuzione digitale su ITunes al link:
http://itunes.apple.com/it/album/sense-of-you/id43546891
www.stefanofrollano.com  

(c.s)

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©