Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Strade della mozzarella, a Paestum tutte lenovità sulla Dop


Strade della mozzarella, a Paestum tutte lenovità sulla Dop
24/04/2012, 14:04

Caserta, 24 aprile 2012 – Dal 7 al 9 maggio a Paestum “Le Strade della Mozzarella” svelerà tutte le novità, i trend in cucina e nei consumi della Mozzarella di Bufala Campana Dop, eccellenza del Made in Italy che anche in questi primi mesi del 2012 si conferma prodotto anti-crisi.
L’evento, realizzato da BG Consulting in collaborazione con il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop e il Comune di Capaccio, vedrà l’arrivo dei più importanti chef italiani, degli opinion leader della comunicazione enogastronomica, del mondo dei foodblogger e di un vasto pubblico di turisti gourmand nello scenario dell’area archeologica di Paestum e del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, all’interno della Tenuta di Capodifiume, ristorante Le Trabe.
“Il viaggio” è il tema dell’edizione 2012. E quello relativo alla Mozzarella di Bufala Campana Dop sarà un viaggio a 360 gradi. Nel corso delle tre giornate, infatti, i grandi chef ospiti proporranno il loro punto di vista sul più importante prodotto a marchio Dop del Centro-Sud Italia: ci saranno Gennaro Esposito, Davide Scabin, Mauro Uliassi, Chicco Cerea, Ilario Vinciguerra, Igles Corelli, Francesco Sposito, Christian e Manuel Costardi, Paolo Barrale, Giovanni Mariconda, Antonio Pisaniello, Gionata Rossi, Lorenzo Principe, Pasquale Torrente e Raffaele Vitale, Frank Rizzuti, Marianna Vitale, Giuseppe Costa Pino Lavarra, Peppe Daddio, Aniello Di Caprio, Agostino Iacobucci, Matteo Sangiovanni, Giuseppe Stanzione, Andrea Aprea, Galileo Reposo Arcangelo Dandini e Alfonso Caputo.
Il Consorzio di Tutela curerà una serie di incontri e laboratori. Da segnalare l’appuntamento dedicato alla ricerca della migliore acqua in abbinamento alla mozzarella di bufala Dop, in programma l’8 maggio alle ore 19, e l’iniziativa alla scoperta dei diversi territori di produzione della Dop, il 9 maggio alle ore 17.
“Con questo evento – dichiara il presidente del Consorzio di Tutela, Domenico Raimondo – la mozzarella Dop gioca in casa. Stavolta non è il Consorzio a portare in giro per l’Italia e per il mondo il nostro prodotto, ma è l’Italia dei tanti estimatori e dei tanti professionisti dell’enogastronomia che si riunisce in Campania per celebrare la mozzarella Dop. L’autorevolezza degli ospiti e la qualità degli appuntamenti sono il segnale concreto dell’appeal sempre più forte che registra il prodotto a livello internazionale. Questa è la strada che il Consorzio intende seguire, legando sempre più il consumo di mozzarella di bufala Dop all’alta ristorazione, ai piatti dei grandi chef, e nel contempo aprendosi al contributo dei foodblogger, che stanno avendo un ruolo fondamentale nel far conoscere e distinguere la mozzarella Dop da tutte le altre in commercio”.
A Paestum saranno presenti, con gli chef, i protagonisti del mondo della comunicazione enogastronomica, tra cui Enzo Vizzari direttore della Guida dell’Espresso, Luigi Cremona curatore della Guida del Touring Club, Clara Barra curatrice della Guida dei ristoranti del Gambero Rosso, Paolo Marchi ideatore di Identità Golose, e Fiammetta Fadda, critico gastronomico di Panorama.
“La tre giorni – aggiunge il direttore del Consorzio, Antonio Lucisano – contribuisce a mettere in risalto un altro elemento di eccellenza che caratterizza la mozzarella di bufala campana Dop: il forte legame con il territorio in cui è prodotta. L’area di Capaccio-Paestum rientra infatti nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, un patrimonio ambientale, naturalistico e paesaggistico che pochi altri prodotti Dop possono vantare. Forse non tutti sanno – conclude Lucisano – che l’area di produzione della Dop comprende complessivamente ben 3 parchi nazionali (Circeo, Cilento e Valle di Diano, Gargano) e 10 parchi regionali”.
A chiusura di ognuna delle tre giornate si terranno gli appuntamenti curati dal giornalista Luciano Pignataro. Il primo sarà “Looking for White”, laboratorio che porterà alla ricerca del miglior Fiano del Cilento da abbinare alla mozzarella Dop.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©