Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Studio perimetrale intorno all'incertezza al teatro elicantropo


Studio perimetrale intorno all'incertezza al teatro elicantropo
04/04/2011, 10:04

Da giovedì 7 a domenica 17 aprile 2011 (dal giovedì al sabato ore 21, domenica ore 18) al teatro Elicantropo (vico Gerolamini 3, nei pressi di via Duomo – Napoli) presenta STUDIO PERIMETRALE INTORNO ALL’INCERTEZZA di Massimo Maraviglia (prima nazionale assoluta) con Gianni Ascione, Patrizia Eger, Massimo Finelli, Ettore Nigro regia di Massimo Maraviglia

Quattro anime sopravvissute a se stesse che continuano a respirare tra le macerie di un’ennesima distruzione, muovendosi inconsapevolmente verso un germe di felicità.

Studio perimetrale intorno all’incertezza parte da una domanda: cosa accade se a un certo punto, esperita ogni possibile apocalisse, si provasse ad abitare il vuoto lasciato dalla sparizione di ogni possibile conato di certezza? E se fosse proprio il bisogno di certezza l’origine di ogni forma di disastro?

La messa in scena si basa su una scrittura dell’ora in cui non c’è più scandalo, né stupore, né catarsi né paura immediata (resta quella mediata dai media e mercificata) in una parola: una scrittura dell’ora che non c’è più tragedia.

Lo Studio perimetrale intorno all’incertezza diviene allora lo scavo archeologico intorno ad un’area di macerie di una civiltà che forse non è mai esistita e che forse un giorno, liberati dal bisogno di certezza, si potrà edificare, in stretta collaborazione tra uomini e dèi tutti, parimenti, corresponsabilmente. E studiare l‘incertezza – a cominciare da quella dell’attore – per tentare la distopica ricerca di un germe di felicità.

Scene Armando Alovisi

Realizzazione scene Michele Bifari, Mauro Rea

Consulenza sonora Canio Fidanza

Disegno luci Ettore Nigro

Regista assistente Arturo Muselli

Aiuto regia Monica Palomby

Foto di scena Marco Maraviglia

Grafica Marco Di Lorenzo

Info e prenotazioni: 081 29 66 40

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©