Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Successo al MAV per il maestro Aniello Misto

Presentato il nuovo lavoro discografico

Successo al MAV per il maestro Aniello Misto
20/04/2011, 11:04

ERCOLANO - Stracolmo l’auditorium del Museo Archeologico Virtuale della città degli scavi, per le due serate di presentazione del nuovo lavoro discografico del Maestro Aniello Misto, “Ammuina”. Il cd uscito sul mercato da pochi giorni fonde la tradizione della musica classica partenopea con l’armonia e la magia di sonorità etniche, a rendere gustoso il neonato lavoro delll’etnomusicista pezzi inediti dal forte sfondo sociale, volti a rivalutare il tessuto sociale partenopeo partendo dall' uomo simbo lo di Napoli Masaniello, al quale è dedicato il pezzo trainante dell’intero cd,realizzato in collaborazione con col maestro del Jazz italiano Tullio De Piscopo che ha messo la sua voce in questo pezzo. Tanti sono stati gli ospiti che hanno voluto partecipare al “battesimo” dell’“Ammuina”, infatti sul palco del mav hanno prenziato accando al Mestro Misto, Nando Varriale che direttamente da Zelig ha fatto sorritere i tanti spettatori con le sue incursioni comiche, Salavatore Somma che dopo aver aiutato nel programma Uomini e Donne Mario De Felice ha conquistare la bella Ramona con la sua romantica serenata ha regalato qualche brano cult del repertorio classico napoletanao ai tanti accorsi al Mav, musica e ancora bella musica con la voce di Roy Noviello che ha portato ad ercolano alcuni brani del suo nuovo lavoro discografico arrangiati da Misto. Ma non solo musica e parole ma arte in tutte le sue forme con i balletti della coreografa Zolfo e delle scuole di danza “balla con migo” e “ New Fabio dance”, e la raffinatissima sfilata del hair style Iengo. Ma il monento più sentito dall’etno musicista ercolanese si è consumato ieri pomeriggio, quando il bassista ha ricevuto la benedizione del Cardinale Cresenzio Sepe in piazza del Carmine in occasione del Gibuleo delle unioni cattoliche operaie.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©