Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Superati i mille euro con la cena-spettacolo per Telethon


Superati i mille euro con la cena-spettacolo per Telethon
20/12/2011, 14:12

Oltre cento persone hanno partecipato lunedì sera alla cena-spettacolo per Telethon organizzata dal consigliere regionale Angela Cortese. La serata, promossa nell’ambito delle iniziative per Telethon 2011, ha avuto come cornice la prestigiosa Villa Domi ai Colli Aminei, che ha messo a disposizione anche il catering e apre così una stagione di eventi dedicati alla solidarietà.

Madrina della kermesse di beneficenza è stata l’attrice Rosaria De Cicco, alla quale è stato affidato il compito di smistare, con la complicità di un brillante Lino D’Angiò il vivace traffico di interventi artistici.

In una maratona natalizia all’insegna del buon cibo e del divertimento, che ha intercalato i momenti di spettacolo con un’asta di beneficenza si sono alternati attori, cantanti, musicisti e comici. Tutti a titolo gratuito, nell’accogliente salone della villa si sono esibiti Monica Sarnelli, Rosario Verde, Diego Moreno, Lucia Cassini, Simona Capozzi, Stefano De Clemente, Marco Lanzuise, Emiliano Petruzzi, La Nana Coppia, Gabriele Rega e Mago Mergellino.

Appuntamento ormai tradizionale, la cena-spettacolo per Telethon, giunta al nono anno, è sostenuta da associazioni benefiche come l’AVoG (Associazione di volontariato guanelliana) ed ha un momento fondamentale nell’asta di beneficenza, nel corso della quale sono state vendute opere dei pittori Gino Palomba e Pasquale De Maria e di alcuni artisti rappresentati dalla Modartgallery di Sabina Albano. In più, rubriche ricamate a mano a cura del ricamificio di eccellenza AMG - L’arte nel ricamo, cestini natalizi con prodotti tipici forniti dall’Istituto superiore “Giovanni Falcone” di Pozzuoli, un profumo “Schu” offerto dall’azienda Emilio Schuberth, torte artistiche realizzate dal laboratorio Cake appeal di Paola Aisler e prodotti del pastificio La Leonessa. Sono stati inoltre battuti all’asta pregiati vini messi a disposizione da 7 cantine campane: Terredora di Daniela Mastroberardino, La Guardiense, Feudi di San Gregorio, Vinarium Sorrentino, Tenuta Cavalier Pepe, Cantine Astroni e Villa Matilde.

Tra il contributo minimo di 20 euro per la cena-spettacolo, le donazioni volontarie e il ricavato della vendita all’asta, è stato ampiamente superato il tetto dei mille euro. Un contributo significativo che rappresenta un confortante preludio per l’edizione del decennale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©