Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Tantissimi i i protagonisti de IL RITO RITROVATO


Tantissimi i i protagonisti de IL RITO RITROVATO
21/01/2012, 11:01

Il racconto delle tradizioni legate alla cultura popolare del Centro-Sud Italia e vesuviana, la spiritualità dei luoghi e dei popoli, il recupero di suoni, danze e costumi sono i temi cardine della rassegna itinerante IL RITO RITROVATO. Ideata e diretta da Gigi Di Luca e organizzata dal Comune di San Giorgio a Cremano, la rassegna avrà luogo dal 23 gennaio al 18 febbraio 2012 tra il capoluogo partenopeo, la città di Massimo Troisi e alcuni comuni vesuviani, alternando spettacoli, performance artistiche e visite guidate.
Apertura affidata a Moni Ovadia e Stage Orchestra in scena con il “Recital per la memoria” nella suggestiva cornice della Basilica di San Giovanni Maggiore a Pignatelli di Napoli, lunedì 23 gennaio. Ambrogio Sparagna e Peppe Servillo, con la partecipazione di Cristiano Califano, portano in scena il 29 gennaio alle Fonderie di Villa Bruno a San Giorgio a Cremano lo spettacolo “Partono i Bastimenti - Musiche dell’Emigrazioni”, mentre il premio Oscar Nicola Piovani – sempre alle Fonderie di Villa Bruno il 4 febbraio – presenta il classico “Concerto in quintetto”.
“I colori del folk” è invece il titolo dello spettacolo del Teatro de la Bazzarra, in scena il 9 febbraio a Villa Bruno, dedicato ai suoni e ai riti partenopei. Il compositore e polistrumentista Mario Crispi – leader degli Agricantus – presenta la performance musicale per strumenti a fiato arcaici e computer “Soffi”, sabato 11 febbraio a Boscoreale e il giorno seguente a Torre Annunziata.
“Strumenti musicali tradizionali e arnesi sonori nel rito e nel folklore della Campani” è il titolo del workshop a cura di Giuseppe Mauro e del gruppo Ancia Libera, che si terrà a Boscotrecase ed Ercolano. Infine, Pino Miraglia e Lucia Patalano presentano “I Vesuviani”, un video-racconto per immagini sui volti delle persone, le usanze e i riti dei comuni legati antropologicamente al Vesuvio.
Oltre agli eventi artistici, inoltre, sono in programma itinerari turistici e visite guidate agli Scavi di Oplonti, all’Antiquarium di Boscoreale, a Villa Bruno, all’Ipogeo delle chiese dell’Assunta e di San Michele a Torre del Greco, a cura del Gruppo Archeologico Vesuviano, dell’Associazione NarteA e Archeoclub di Torre Annunziata che proporranno anche spettacoli a tema e performance artistiche. Il tutto finalizzato alla valorizzazione e al rilancio dei siti coinvolti, per esaltare l’incontro tra l’antico e il contemporaneo, tra tradizione, spiritualità e linguaggi estetici. IL RITO RITROVATO è una rassegna realizzata col finanziamento della Regione Campania assessorato al Turismo e cofinanziata dai comuni di San Giorgio a Cremano, Napoli, Torre Annunziata in partenariato con i comuni di Ercolano, Boscoreale e Boscotrecase.
Tutti gli eventi in programma sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©