Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Taranterra fa tappa al sacello degli augustali e sul vesuvio


Taranterra fa tappa al sacello degli augustali e sul vesuvio
27/06/2012, 09:06

Venerdì 29 giugno 2012 - ore 21 al Sacello degli Augustali a Miseno, Bacoli  Domenica 1° luglio 2012 - ore 19 alla dimora “Fiume di Pietra” sul Vesuvio (in via Osservatorio 22, Ercolano)  (in collaborazione col circuito “La Ragnatela”) Asylum Anteatro ai Vergini in collaborazione con l’Istitutum Pataphysicum Parthenopeium  e con il patrocinio del Comune di Napoli presenta  taranterra - di Mimmo Grasso un testo di poesia trasformato in spettacolo itinerante regia di Massimo Maraviglia

Gli attori girovaghi della compagnia Asylum 2012 composta da Ettore Nigro, Anna e Clara Bocchino, Sara Cotini, Rebecca Furfaro, Roberta Imbrogno Ferreri, Paola Magliozzi, Raimonda Maraviglia, Valentina Ossorio, Monica Palomby, Teresa Raiano, Riccardo Rico, Daniele Sannino e Gennaro Schiano, questo weekend si fermeranno al sacello degli Augustali a Miseno (venerdì 29 giugno alle 21) e alla dimora del "Fiume di pietra" sul Vesuvio (domenica 1° luglio alle 19).

Il testo di poesia di Mimmo Grasso -intitolato taranterra- si trasforma, dunque, in uno spettacolo itinerante, con la regia di Massimo Maraviglia, che s’adatta in modo naturale al luogo in cui viene messo in scena proponendo in tal modo un allestimento che ogni volta si rinnova e si arricchisce di nuovi elementi, suggestioni, energie.

Prossime tappe a Scala (in Piazza Minuta e presso i ruderi della chiesa di Sant’Eustachio), Pomigliano d’Arco (all’ex Distilleria, ora Feltrinelli), a Cappella (in piazza della Terra) e al chiostro di San Vincenzo alla Sanità.

Una produzione indipendente e autofinanziata grazie ai contributi volontari del pubblico, direttamente raccolti nei luoghi della rappresentazione, che lascia agli spettatori scegliere se il teatro abbia ancora ragion d’essere e vivere ancora, a dispetto del momento d’annichilimento che la nostra storia collettiva sta attraversando.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©