Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Teatro, Benevento. Terzo spettacolo in rassegna: Katarsi


Teatro, Benevento. Terzo spettacolo in rassegna: Katarsi
23/06/2011, 08:06

Ormai alla quinta serata del teatro della diversità è possibile già tirare le prime somme sull’esperienza in corso. Primo bilancio positivo perché la partecipazione del pubblico è stata notevole, i dati di affluenza solo al Teatro Romano sabato 18 giugno hanno superato qualsiasi aspettativa e l’organizzazione si è vista costretta a chiudere gli ingressi e a rimandare al 30 giugno a Telese Terme tutti coloro che non hanno potuto assistere a “Lo Cunto de la gatta Cenerentola”. Il grande successo della produzione dell’UOCSM di Puglianello e del DSM di Benevento è una bella pagina scritta insieme da un gruppo numeroso di pazienti, operatori e amici guidati da Maurizio Volpe che commosso dal palco del Teatro Romano esclama:”questa è una data storica per la psichiatria sannita: è l’approdo di un percorso che ha puntato sulla sensibilità e sulla bellezza che trasforma il mondo portando i pazzi a recitare al Teatro Romano”. Tutti pazzi x il teatro domani 23 giugno presenta il terzo spettacolo in rassegna: Katarsi che sarà messo in scena dal Centro di Giorno di Bastia Umbra. In passato il gruppo ha prodotto: Attraverso la magia delle stagioni, L’altra metà del cielo del 2002, Domani sarà tutto perfetto del 2008. Kat’arsi affronta, attraverso le armi dell’ironia e della satira, la spinosa questione dei rapporti familiari, non di rado fondati sulla falsità e le ipocrisie anche più estreme. Le vicende della strampalata famiglia “Toccammazzasse” denunciano in maniera inequivocabile la scarsa autenticità dei sentimenti familiari che spesso caratterizzano la nostra contemporaneità, uno spirito di denuncia declinato, però, in un’ottica fortemente autocritica e in un’esplicita prospettiva di redenzione e purificazione. Lo spettacolo combina diverse forme espressive: il teatro, la musica, la danza. Come in ogni rappresentazione, le scenografie, le coreografie e i costumi sono ideati e prodotti dagli utenti e dagli operatori del Centro di Giorno. Il soggetto teatrale nasce dalle storie raccontate dai pazienti e dagli operatori nelle sedute di arti terapie integrate.

E’ un servizio dell’Azienda ASL 2 di Perugia, coordinato dal Centro di Salute Mentale dell’Assisano e gestito dalla cooperativa ASAD. Accoglie utenti del comprensorio di Assisi, Bastia Umbra Bettona, Cannara, Valfabbrica. Il servizio attua programmi ed interventi terapeutico-riabiltativi condivisi con il Centro di Salute Mentale.

La tappa successiva de La Gatta sarà il 30 giugno alle antiche Terme Iacobelli per la serata dei premi che chiuderà la seconda edizione di Tutti pazzi x il teatro.

La produzione è inserita nell’ambito del progetto “Tutti pazzi x il teatro: rassegna teatro della diversità”. Il progetto è sostenuto dall’ASL BN in collaborazione con Comune di Benevento, l’assessorato alla cultura e l’assessorato alle politiche sociali della Provincia di Benevento, il Comune di Puglianello, il Comune di Telese Terme, la Fondazione Benevento Città Spettacolo, la Rete sociale Onlus, la Cooperativa La Fabbrica dei Sogni, la Cooperativa Oltre Le Mura, Lyons e infine il Convitto Nazionale Pietro Giannone e l’Istituto Vetrone.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©