Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Teatro Bracco, il cartellone dell’XI Stagione


Teatro Bracco, il cartellone dell’XI Stagione
18/07/2010, 09:07

“Una stagione da ridere di gusto… per il gusto di ridere”. Con questo slogan il Teatro Bracco di Napoli lancia il suo undicesimo cartellone, pensato e costruito dalla direttrice artistica Caterina De Santis per rilanciare il filone comico partenopeo ed entusiasmare il pubblico nel solco della tradizione.
Nove gli spettacoli in abbonamento, tra cui sei produzioni, e un solo fuori abbonamento.
Ad alternarsi sul palcoscenico di via Tarsia volti noti della scena napoletana e nazionale come Giacomo Rizzo, Fabio Brescia, Rosario Verde, Davide Ferri, Antonello Costa, Mago Elite, Salvatore Gisonna.
Ben sei le produzioni dello storico teatro della Pignasecca, che quest’anno ripropone, come già accaduto nella scorsa stagione, la De Santis nella duplice veste di autrice ed attrice.
“Siamo felici di dar lavoro a tanti giovani attori napoletani – commenta la direttrice artistica del Bracco – investendo in produzioni di qualità. Anche in un momento di crisi come quello che stiamo attraversando, non bisogna mai perdere di vista l’enorme patrimonio che il teatro comico e di tradizione rappresenta per la nostra identità culturale”.
Si comincia l’11 novembre con “Pazzarìa”, spettacolo scritto a quattro mani da Fabio Brescia e dalla De Santis, per la regia dello stesso showman napoletano e con la partecipazione di Mariano Gallo, Stefano Ariota ed Antonio Furia. Una storia surreale e suggestiva, in cui il dramma della pazzia si intreccia con quello dell’omofobia, offrendo un primo atto insolito e dal finale noir, dominato da una drag queen killer, per poi riservare al pubblico un secondo ed ultimo atto altrettanto sorprendente e sconvolgente.
Dal 2 al 5 dicembre al Bracco torna Giacomo Rizzo, l’interprete più autentico della tradizione teatrale napoletana, vero e proprio vanto della città partenopea, che in questo caso vestirà i panni di autore e regista dello spettacolo “Indi…rizzo…pazzo”, con Carla Schiavone, Tony Sorrentino ed uno strepitoso corpo di ballo.
Nel periodo natalizio, a partire dal 16 dicembre e per un intero mese, salirà sul palco del teatro di via Tarsia il trio ormai consolidato formato da Caterina De Santis, Davide Ferri e Rosario Verde. Ad andare in scena sarà “Avan…varietà”, spettacolo dinamico e divertente, con musiche, ballerine e costumi suggestivi. Uno spaccato di vita teatrale lungo quasi quarant’anni, dall’avanspettacolo al varietà, lontano però dalle ricostruzioni amarcord, nostalgiche e bozzettistiche.
“Abbiamo immaginato – spiega Caterina De Santis – di offrire allo spettatore semplicemente la riproposizione di un percorso che dagli anni ’30 ha portato il varietà alla sua riconversione strutturale ed ideologica fino a farlo diventare negli anni ’60 e ’70 un fenomeno di costume prima teatrale e poi televisivo”.
Scritto dalla stessa De Santis insieme a Gaetano Liguori, che ne curerà anche la regia, lo spettacolo si avvarrà delle coreografie del maestro Ettore Squillace, si svolgerà nella splendida cornice scenografica disegnata dal professor Tonino Di Ronza e vedrà il corpo di ballo e gli attori danzare sulle musiche del maestro Massimo D’Ambra.
In scena oltre alla stessa attrice, anche Davide Ferri e Rosario Verde. La produzione nasce da una collaborazione tra il Bracco ed il Teatro Totò, che la De Santis spiega così: “Da anni questi due teatri operano sul territorio cittadino con l’attenzione rivolta soprattutto alle valenze di novità e di valore artistico. Nel farci portavoce di questa precisa vocazione abbiamo deciso di costruire uno spettacolo che potesse riproporre una ambientazione storica autenticamente d’epoca, con le sue atmosfere, con i suoi personaggi chiave e con tutto il mondo che attorno ad essa ruotava e viveva”.
A febbraio sul palco del Bracco c’è ancora Fabio Brescia, dal 2 al 27, questa volta protagonista di “Mesca Francesca”, una commedia che il comico napoletano scrive, dirige ed interpreta.
A marzo, dal 3 al 13, torna in scena la De Santis, insieme a Rosario Verde e lo stesso Brescia, con “Lui chi è?!”, regia di Guglielmo Marino. Ad aprile, dal 17 al 27, è atteso sul palco di via Tarsia Antonello Costa, giovane talento del cabaret italiano, che si presenta al pubblico del Bracco con “Costa Crociera 2”, spettacolo divertente e sbarazzino in cui recitano anche Annalisa Costa e Gennaro Calabrese.
Dal 31 marzo al 3 aprile è la volta de “Il Gruppetto” e Fabio Trentalance, in scena con “Un problema alla volta”, commedia in due atti scritta e diretta da Giuseppe Sorgi, per la regia di Pippo Spicuzza e lo stesso Sorgi.
Il Mago Elite sarà invece il protagonista di “Abra Cad Avatar”, in programma dal 7 al 10 aprile, altra produzione del teatro Bracco. Uno spettacolo a metà tra magia e comicità, definito dagli attori “magi-comico”, che si avvarrà della partecipazione di ballerine e si snoderà tra canti e musiche sotto la regia di Massimo De Matteo. Chiude il cartellone Salvatore Gisonna con la sua “Poche idee… ma ben confuse!”, per la regia di Ciro Ceruti. Fuori abbonamento la recente produzione del Bracco “Amici come prima”, commedia comica scritta da Caterina De Santis, Andrea Parisi ed Angelo Patrini per la regia di Gaetano Liguori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©