Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Teatro MadreArte, conferenza stampa di presentazione del calendario 2012


Teatro MadreArte, conferenza stampa di presentazione del calendario 2012
13/01/2012, 15:01

E’ il territorio con i suoi punti di forza e le sue debolezze, il “filo conduttore” del cartellone della stagione teatrale 2012 del Teatro MadreArte. L’appuntamento è per le ore 11,00 di sabato 14 per la conferenza stampa di presentazione della stagione teatrale, presso la sede del Teatro in via della Libertà, a Villaricca, proprio di fronte alla cittadella scolastica in cui sono ubicati l’Itis ed il Liceo De Carlo.
Il cartellone include 11 spettacoli in abbonamento e prenderà il via sabato 28 gennaio, per concludersi il 29 aprile.
All’incontro, moderato da Angela Fabozzi, saranno presenti Antonio Diana, attore, regista e dal 2010 fondatore e direttore artistico del teatro MadreArte ed i rappresentanti dei soggetti istituzionali che hanno dato il patrocinio morale all’iniziativa tra cui Giovanni Granata, assessore alla Cultura del Comune di Villaricca, Armando De Rosa, presidente della Pro Loco locale, presenzieranno all’incontro anche una nutrita schiera di attori e musicisti degli spettacoli inclusi nel cartellone, che vanta due punte di diamante come Paolo Caiazzo con lo spettacolo “C’è confusione” previsto per il 21 gennaio e Maria Bolignano in una ironica parodia intitolata “Zitellandia”, un appuntamento previsto per il 10 marzo, che promette sane risate.
Tutto il cartellone del teatro MadreArte offre, come di consueto, spettacoli di ampia attrazione popolare, ma quest’anno inaugura una grande novità: la forte apertura al territorio. Il cartellone, infatti, si lega indissolubilmente alla città di Villaricca, ai suoi colori paesaggistici e musicali arricchendo l’offerta culturale di appuntamenti di grande forza innovativa e spettacolare.
Con questa chiave di lettura va letto lo spettacolo musicale dell’associazione Illimitarte “Bimbi in bilico” oppure i ben tre spettacoli su 11, che ruotano intorno alla figura di Sergio Bruni. Al di là dell’omaggio “All’imBRUNIre” curato dallo stesso Antonio Diana, sono da menzionare lo spettacolo di Mimmo Angrisano “Speranzella” uno studio che ha approfondito il Bruni compositore e “Terra di Musica” concerto spettacolo del maestro Antonio Landolfi, professionista legato al Premio “Villaricca Sergio Bruni- la canzone napoletana nelle scuole”, che ha scoperto dei veri e propri talenti come i fratelli Frate vincitori dell’edizione 2006, presenti nello spettacolo del 5 febbraio, quasi in concomitanza con il lancio dell’ottava edizione del Premio diretto alle scuole medie delle cinque province della Regione Campania.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©