Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Terra! Una grande mostra internazionale ispirata alla natura e all’ambiente


Terra! Una grande mostra internazionale ispirata alla natura e all’ambiente
03/03/2011, 16:03

Napoli – Sarà presente anche Dario Vassallo, il fratello del sindaco di Pollica ucciso dalla criminalità per le sue battaglie ambientaliste, all’inaugurazione di Terra!, la grande mostra internazionale di illustrazione che domani, venerdì 4 marzo alle ore 18.00 l’associazione culturale Kolibrì inaugura all’ex Asilo Filangieri di Napoli, dove resterà aperta al pubblico (gratuitamente) fino al 27 marzo 2011.

Saranno presenti al vernissage: l’assessore alla Cultura del Comune di Napoli, Nicola Oddati; gli assessori regionali all’Istruzione Caterina Miraglia, all’Agricoltura Vito Amendolara e all’Università e ricerca scientifica Guido Trombetti; il referente regionale di Libera don Tonino Palmese; il presidente del Banco Napoli Enzo Giustino; la scrittrice Antonella Cilento; l’attore e regista Salvatore Guadaguolo; rappresentanti della Fondazione Banco Napoli per l’Assistenza all’Infanzia (che sostiene il progetto, con il Banco di Napoli spa e la rivista delle famiglie Madre) e di Kolibrì. In occasione dell’inaugurazione ci sarà un intervento musicale del gruppo Knorrband.

La mostra, ideata e promossa dal Messaggero di Sant’Antonio e dalla Diocesi di Padova e curata da Andrea Nante e Massimo Maggio, è portata per la prima volta a Napoli da Kolibrì nell’ambito della settima edizione del suo progetto Girogirotondo, cambia il mondo.

In esposizione sono 200 opere di illustratori di 21 Paesi di diversi continenti. Tra gli artisti italiani: Antonella Abbatiello, Giuliano Ferri, Emanuele Luzzati, Arianna Papini, Lucia Scuderi, Alessandro Sanna, Gek Tessaro e le napoletane Monica Auriemma, Rosaria Iorio e Marilina Ricciardi. Accanto a loro i francesi Eric Battut e Sandrine Lhomme, il ceco Stepan Zavrel, lo spagnolo Agustin Comotto, il russo Alexander Daniloff, la portoghese Teresa Lima, l’olandese Loek Koopmans, la danese Bente Olesen Nystroem, la sudafricana Joan Rankin, il messicano Gerardo Suzan, la brasiliana Cristina Biazetto e, ancora, artisti greci, sloveni, giapponesi, coreani, svizzeri, austriaci e tedeschi.

La mostra sarà corredata come di consueto da iniziative collaterali rivolte a bambini, ragazzi e adulti: incontri, reading e performance, visite guidate e laboratori creativi per le scuole (su prenotazione: 388 9337954), per l’occasione articolati sui temi dell’educazione ambientale e alimentare, della mobilità e del turismo sostenibili, dell’agricoltura biologica, del riciclaggio e della raccolta differenziata dei rifiuti, della conoscenza del territorio e delle sue tradizioni interculturali. Tra gli altri eventi in programma, la testimonianza di un gruppo di sopravvissuti giapponesi (Hibakusha) al bombardamento atomico di Hiroshima e Nagasaki (martedì 15 marzo dalle 16.00 alle 18.00).

In allegato comunicato con dettagli della mostra e delle iniziative collaterali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©