Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Tg1, che svista: errate le date del prossimo referendum

Il giornalista:"In vista del voto del 13 e 14 giugno"


Tg1, che svista: errate le date del prossimo referendum
05/06/2011, 13:06

Sarà stato soltanto un caso (incredibile) ma il Tg1, durante l'edizione delle 13:30 di sabato 4 giugno, ha clamorosamente sbagliato nel diffondere le date del prossimo referendum su acqua pubblica, legittimo impedimento e ritorno al nucleare.
L'errore nel riferire le date lo si sente chiaramente quando il giornalista,  introducento il servizio sull'attesissima chiamata alle urne prevista per il prossimo 12 e 13 giugno, dice testualmente:"Referendum: si accende il confronto in vista del voto del 13 e 14 giugno".  
La "svista" arriva precisamente al 45° secondo (durante i lanci) e si può sentire con chiarezza cliccando qui o visualizzando il breve video postato sul canale youtube del blog "nonleggerlo". Inoltre, durante il servizio completo che è andato in onda dal minuto 7:45 circa,  si è rimediato solo in parte ed in maniera non chiarissima all'errore commesso nel lancio. Sia l'anchorman Filippo Gaudenzi che la giornalista Sonia Sarno, infatti, non hanno precisato che gli italiani dovranno andare a votare il prossimo 12 e 13 giugno ma, in maniera decisamente più vaga, si sono limitati entrambi a sottolineare che "manca una settimana al voto".

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©