Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

L'opera fu trafugata a metà del novecento

Torna in Italia la Venere di Morgantina

Dal 24 marzo sarà espsosta al museo di Aidone ad Enna

Torna in Italia la Venere di Morgantina
17/03/2011, 19:03

La Venere di Morgantina ha festeggiato il suo ritorno in Italia, proprio nel giorno in cui si festeggia l’Unità. Entro il 24 marzo ritornerà nel luogo natio, ovvero ad Enna, in Sicilia. L’opera di due metri e venti di altezza, fu scolpita tra il 425 a.C. e il 400 a. C.. la maestosa scultura venne trafugata nella seconda metà del 900 da Morgantina e venduta al Paul Getty Museum per 28 miliardi. Oggi, grazie al coordinamento del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, l’opera è arrivata a Roma. Verrà esposta a partire dal 24 marzo nel museo di Aidone ad Enna. Il direttore del museo, Enrico Caruso ha infatti dichiarato: “A giugno torneremo a Los Angeles perché, nell’ambito degli scambi previsti dalla convenzione per la restituzione delle opere trafugate, porteremo negli Stati Uniti una collezione di oggetti provenienti da Morgantina che saranno collocati al posto della Venere nella sala degli Dei del museo californiano”.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©