Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Torna la Festa dell’Albero: la campagna di Legambiente dedicata al verde urbano


Torna la Festa dell’Albero: la campagna di Legambiente dedicata al verde urbano
20/11/2012, 16:28

Domani  21 novembre e durante il week end  in tutta la Campania  oltre 150 eventi, migliaia le scuole coinvolte, oltre 20mila bambini  per riscoprire e valorizzare  il verde urbano grazie alle esperienze di co-gestione

 

A  Napoli iniziativa Orto Botanico, gratuitamente aperto nel fine settimana

 

 

Oltre 150 eventi in tutta la Campania, migliaia le classi ed oltre 20mila i bambini coinvolti,  per celebrare tutti insieme la Festa dell’Albero, in programma il 21 novembre e che durerà fino al week end.  Giunta alla 18esima edizione, anche quest’anno la campagna di Legambiente dedicata alla riqualificazione del verde urbano coinvolgerà cittadini, studenti e amministrazioni locali nella piantumazione di alberi all’interno delle scuole, nei parchi pubblici e nelle aree degradate della città. Un’azione concreta e un gesto di coesione sociale per ribadire l’importanza di un futuro più verde. In particolare l’edizione di quest’anno vuole promuovere la co-gestione delle aree verdi urbane, sollecitando amministrazioni ed enti ad affidare questi spazi ad associazioni e cittadini che ne fanno richiesta, seguendone poi insieme la gestione.

 

Ad aprire il 21 novembre le celebrazioni della Festa dell’Albero, saranno alcuni eventi all’insegna della co-gestione e coinvolgimento della cittadinanza. A Napoli, il circolo Legambiente Neapolis 2000  in collaborazione con l'assessorato all'ambiente del Comune di Napoli e l'orto botanico Università Federico II°, organizzano  Porte Aperte all’Orto Botanico. Si parte domani 21 Novembre presso l'orto botanico con una grande giornata di educazione ambientale dedicata agli studenti tra giochi e laboratori condotti da guide specializzate. Per gli scolari tra i 3 e i 13 anni è previsto anche il concorso di disegno "Il mio Albero", i cui vincitori vedranno il loro lavoro nel manifesto di adesione  2013 del Circolo Neapolis 2000. La festa dell’Albero continua anche sabato e domenica dove l’Orto Botanico rimane straordinariamente aperto al pubblico gratuitamente con le tante  le attività tra visite guidate, laboratori, itinerari tematici, esposizioni e spettacoli del circolo Legambiente Neapolis 2000

Nel salernitano , l’appuntamento è nel Parco Eco-Archeologico di Pontecagnano Faiano, in provincia di Salerno, dove verranno messi a dimora nuovi arbusti. Il Circolo “Occhi Verdi” di Legambiente gestisce da molti anni questo parco di 22 ettari di frutteti e area agricola che custodisce anche diversi orti di città.. Altre iniziative a Marina di Camerota dovela Festa dell’Albero apre una grande campagna dell’amministrazione comunale con  l'obiettivo di  piantare 100 alberi in tutto il comprensorio comunale.  Tante  le altre iniziative in provincia di Salerno con piantumazione Cava dei Tirreni, Nocera, Sarno, Bellizzi.

Appuntamento ad Ottaviano presso l’area verde dell’Osservatorio Ambiente e Legalità di Legambiente e Parco Nazionale del Vesuvio presso il bene confiscato dove nel Parco della memoria e dell’impegno civile si pianteranno alberi in memoria di vittime innocenti della camorra. Dopo la dimora di alberi in memoria di Mimmo Beneventano, Pasquale Cappuccio, Marcello Torre, Paolo Castaldi, Luigi Sequino, Silvia Ruotolo, Teresa Buonocore, Paolino Avella, Gaetano Montanino, quest’anno i nuovi esemplari ricorderanno Pasquale Romano e Dario Scherillo.  

L’obiettivo - spiega Antonio Gallozzi, direttore regionale  di Legambiente- è quello di sensibilizzare le nuove generazioni sull’importanza della gestione e della conservazione degli spazi verdi, luoghi di socializzazione e d’incontro che oggi tendono a scomparire. Le nostre città sono, infatti, sempre più soffocate dal cemento, per questo è fondamentale ripristinare il verde urbano. Gli alberi sono i polmoni verdi della Terra, rilasciano ossigeno e svolgono un ruolo fondamentale nella prevenzione del dissesto idrogeologico, nel mantenimento degli equilibri del pianeta e per la qualità della vita. Piantare un albero è dunque un gesto di amore e di fiducia per il presente con uno sguardo al  futuro”.

 

Appuntamenti anche a Mondragone, Calvi, Casapesenna, Sessa Aurunca, Portici Pozzuoli, Massa Lubrense, Solofra.  Infine anche quest’anno Legambiente, per coinvolgere sempre più attivamente le scuole, ha indetto due concorsi: il primo è un concorso letterario di scrittura dal titolo, “L’albero racconta”, ed è rivolto ai bambini e ragazzi dai 7 ai 13 anni che vorranno esprimersi con un racconto. La seconda, novità di quest’anno, è un concorso giornalistico, “Storia di un Parco”, aperto ai ragazzi dagli 11 ai 18 anni. L’obiettivo è di stimolare lavori di sensibilizzazione sul degrado delle aree verdi urbane attraverso articoli e video. I lavori dei vincitori saranno pubblicati sul sito di Legambiente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©