Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Domani scoperta una stele in memoria del giudice siciliano

Torre Annunziata: legalità nel nome di Giovanni Falcone


.

Torre Annunziata: legalità nel nome di Giovanni Falcone
03/12/2009, 10:12

TORRE ANNUNZIATA - Torre Annunziata lancia la sua sfida alla camorra e lo fa nel nome di chi ha sempre tenuto testa alla criminalità organizzata: Giovanni Falcone. Domani mattina le strade del comune oplontino si riempiranno del popolo torrese per dire no alla camorra. “Dalla legalità allo sviluppo” questo il sottopancia dai forti canoni morali. Realizzata dal comune di Torre Annunziata, in collaborazione con le associazioni “Casa della Solidarietà” e “Io non pago il pizzo”, la giornata antiracket prenderà il via alle ore 9 da piazza Cesaro con un corteo di studenti e autorità locali. Tre i partecipanti, marcerà nel corteo anche la professoressa Maria Pia Falcone, sorella del giudice assassinato dalla mafia. Il corteo si muoverà poi nel rione Penniniello, cuore della malavita oplontina che in questi gioni è messa alle strette da forze dell’ordine ed esercito. Simbolica, in tal caso, la cerimonia di intitolazione di Largo “Giovanni Falcone”, lì dove sorgerà una stele in memoria del giudice siciliano. Infine, nel pomeriggio, incontro pubblico al Tribunale di Torre Annunziata nell’aula dedicata alla memoria di un’altra vittima della malavita: Giancarlo Siani.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©