Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Incontro con le associazioni onlus

Torre del Greco - "Cassiopea" mette in rete tredici associazioni di volontariato


Torre del Greco - 'Cassiopea' mette in rete tredici associazioni di volontariato
28/10/2011, 12:10

L’Associazione  Shalom per il Sociale di Torre del Greco, presenterà questo pomeriggio, 28 ottobre alle 17:30, in via del Santuario, 2  - presso i locali della Parrocchia “Maria SS. Del Buon Consiglio” in Torre del Greco, il programma “Cassiopea”, finanziato da Fondazione con il Sud, in accordo con le linee guida del Bando di sostegno a programmi e reti di volontariato 2010, e con il patrocinio morale del Comune di Torre del Greco.

Con il programma “Cassiopea”, l’ente proponente Shalom, intende rafforzare e ampliare le rete delle associazioni di volontariato torresi, le quali da anni lavorano con grande impegno per le esigenze della città. Lo scopo della rete è quello di mettere insieme esperienze operative di volontariato e sostenere attività già presenti sul territorio, dando ad esse una maggiore stabilità e costanza nel tempo.

Fanno parte  della rete “Cassiopea” l’Avis comunale di Torre del Greco, Gruppo volontari donatori di sangue Frates Torre del Greco, Torre Vesuvio Pro Natura, Comitato di Quartiere S. Antonio Onlus, Associazione di volontariato Nuove prospettive, l’Associazione Le Tribù, Airone Legambiente, Associazione di volontariato Centro Studi e progetti Caritas, Shalom Associazione di volontariato onlus, Associazione Diritti del cittadino, Associazione Sicuramente amici, Associazione La goccia.

Il nome dato al programma richiama la figura mitologica greca della regina d’Etiopia, la moglie vanitosa e boriosa del re Cefeo. Cassiopea rappresenta una delle cinquanta Nereidi, le ninfe del mare figlie di Nereo ed è rappresentata seduta sul trono che giocherella con i suoi capelli.

La costellazione di Cassiopea ha una netta forma a W formata dalle sue cinque stelle più brillanti che somigliano ad una chiave o a una porta a fisarmonica.

Le tredici associazioni coopereranno in rete, mantenendo le loro individualità, per essere più forti e visibili per il territorio e le istituzioni.

 

 

 

Commenta Stampa
di Rossella Saluzzo
Riproduzione riservata ©